Perché I Pianeti Sono Sferici?

~4 min
Perché I Pianeti Sono Sferici?

La sfera è la classica struttura di un pianeta; al contrario, gli asteroidi vantano una grande diversità di forme: alcuni ricordano addirittura delle paperelle di gomma o degli ossi di quelli che rosicchiano i cani. Come mai i pianeti non sono così? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Contenuti

Perché tutti i pianeti sono rotondi?

I pianeti sono rotondi per il modo in cui la gravità influisce nella loro formazione: essi si originano attorno ad una stella, in orbite prestabilite, dove, a causa della forza gravitazionale, le particelle di gas e polvere sparpagliate lungo il corso di tutta l’orbita, si attraggono le une con le altre formando agglomerati via via sempre più grandi, fino a quando tutto il materiale disponibile non viene esaurito.

Mano a mano che le particelle collidono, queste si scaldano e diventano materiale liquido che viene attratto verso il centro del protopianeta dalla forza gravitazionale. Dato che la gravità attira la materia con uguale intensità da ogni direzione, il materiale liquefatto forma una sfera e non un cubo o un tetraedro. Ecco perché i pianeti hanno forma sferica.

Perché i pianeti sono sferici e gli asteroidi no?

La forma di un oggetto dipende dalla sua massa: più esso è grande, più la sua stessa gravità tenderà a farlo diventare sferico. Gli asteroidi sono più piccoli dei pianeti, e la loro forza gravitazionale è troppo debole per avere questo effetto. Infatti, uno dei criteri chiave per distinguere un pianeta nano da un asteroide è che i primi devono essere abbastanza grandi da essere sferici.

Perché la Luna è sferica?

Il nostro satellite naturale è sferico perché è abbastanza grande da avere una gravità propria tale da renderlo rotondo, così come le lune galileiane di Giove (Io, Europa, Ganimede e Callisto), che sono rotonde per la stessa ragione. Comunque, le lune possono avere anche forme irregolari, come ad esempio le lune marziane Fobos e Deimos, che ricordano degli asteroidi, in quanto sono talmente piccole che la loro gravità non è sufficientemente forte per far assumere loro una forma sferica.

I pianeti sono perfettamente rotondi?

I pianeti del Sistema Solare non sono perfettamente sferici. Il motivo è che essi non solo si muovono nello spazio, ma ruotano anche attorno al proprio asse. Qui entra in gioco la forza centrifuga: il materiale più esterno del pianeta tende ad allontanarsi dal centro, mentre la forza di gravità agisce in modo contrario, cercando di attirare tutte le particelle verso il centro. Questo gioco di forze fisiche “schiaccia” i pianeti, rendendoli più larghi all’equatore, e tale protuberanza viene chiamata rigonfiamento equatoriale. Dunque, i pianeti non sono perfettamente rotondi: hanno la forma di uno sferoide oblato.

Più velocemente ruota un pianeta, più sarà schiacciato ai poli e largo all’equatore. Saturno è il pianeta più oblato del Sistema Solare, in quanto è quello che ruota più velocemente di tutti, il che causa il suo rigonfiamento equatoriale da record. Mercurio e Venere, al contrario, sono i più rotondi.

F.A.Q.

Qual è il pianeta più rotondo?

I pianeti non sono perfettamente sferici: la loro rotazione attorno ai propri assi li rende schiacciati ai poli e gonfi agli equatori. Più velocemente il pianeta ruota, più esso è oblato. Venere e Mercurio sono i pianeti più sferici del Sistema Solare in quanto la loro rotazione è più lenta rispetto a quella degli altri pianeti.

Che forma hanno le orbite planetarie?

I pianeti hanno orbite quasi circolari, a differenza delle comete che hanno orbite ellissoidali fortemente eccentriche.

Che forma ha il Sistema Solare?

In passato si pensava che l’eliosfera, ossia la “bolla” di vento solare che circonda i pianeti del Sistema Solare, fosse a forma di cometa; ma uno studio recente suggerisce che potrebbe essere più simile, in quanto a forma, a una brioches o un gamberetto.

Chi ha scoperto che la Terra è tonda?

L’ipotesi di una Terra rotonda fu introdotta attorno al V secolo a.C. dal filosofo greco Pitagora (570-495 a.C), ma il primo ad apportare prove effettive di questa teoria fu Aristotele (384-322 a.C.), il quale notò che l’ombra che la Terra proietta sulla Luna è tonda; sempre a riprova di questa teoria, Eratostene (276-194 a.C.) calcolò la circonferenza della Terra utilizzando due pali di legno piantati nel terreno, ed il risultato che ottenne è molto vicino ai numeri che gli scienziati moderni hanno elaborato con la nuova, sofisticata tecnologia di cui disponiamo oggi.

Come si può provare che la Terra è rotonda?

Quando ci si arrampica su di un albero o si sale all’ultimo piano di un grattacielo molto alto, il nostro orizzonte si espande e si riesce a vedere più in lontananza. Questo perché la curvatura della Terra fa sì che parte della nostra visuale sia occlusa; se invece la Terra fosse piatta, ciascuno di noi sarebbe in grado di vedere fino all’orlo del mondo da qualsiasi punto in cui si trovi. Scopri altri modi per dimostrare che la Terra è sferica nel nostro articolo.

Cosa ne pensano degli altri pianeti, i terrapiattisti?

Alcuni terrapiattisti credono che i pianeti siano effettivamente sferici, eccezion fatta per la Terra, che non è considerata un pianeta e dunque non è tonda. Comunque, correnti del movimento diverse hanno idee diverse a questo proposito: l’unica cosa su cui concordano è che la Terra è piatta; la verità sugli altri pianeti deve ancora essere svelata.

In conclusione: I pianeti sono rotondi perché, quando si formarono, la materia si distribuì equamente attorno al centro, a causa della gravità. Essi però non sono perfettamente sferici: alcuni sono più tondi di altri, ma generalmente hanno la forma di uno sferoide oblato.

Il testo di credito:
Immagine di credito:Vito Technology, Inc.
Trustpilot