Pianeta Nettuno: esplora il pianeta più lontano dal Sole!

~9 min
Pianeta Nettuno: esplora il pianeta più lontano dal Sole!

Nettuno, noto come l'ottavo e più lontano pianeta partendo dal Sole, non può essere osservato a occhio nudo dalla Terra. Il distante pianeta blu presenta un debole sistema di anelli, numerose lune e una superficie non solida. In questo articolo, ti racconteremo altri dettagli e curiosità interessanti su Nettuno. Cominciamo!

Contenuti

Curiosità su Nettuno

  • Tipologia di pianeta: gigante ghiacciato
  • Raggio: 24.622 km
  • Massa: 1.02413×10^26 kg
  • Afelio: 4,536 miliardi di km
  • Perielio: 4,459 miliardi di km
  • Distanza media dalla Terra: 4,5 miliardi di km
  • Temperatura della superficie: da −218 °C a −200 °C
  • Durata del giorno solare: 0,6713 giorni terrestri
  • Durata del giorno siderale: 0,67125 giorni terrestri
  • Durata dell'anno: 164,8 anni terrestri
  • Età: 4,503 miliardi di anni
  • Derivazione del nome: Dio Romano del mare

Quando fu scoperto Nettuno?

Nettuno fu il primo pianeta a essere scoperto tramite calcoli matematici. Una delle primissime osservazioni del gigante ghiacciato mai registrate fu ad opera di Galileo Galilei, che individuò il pianeta con il proprio telescopio primitivo tra il 1612 e il 1613. Tuttavia, sembra che l'astronomo avesse scambiato Nettuno per una stella.

Nel 1846, John Couch Adams, un matematico e astronomo britannico, determinò la posizione di Nettuno utilizzando soltanto la matematica. Più o meno nella stessa epoca, l'astronomo francese Urbain Le Verrier calcolò l'ubicazione del pianeta indipendentemente da Adams. Le Verrier comunicò le sue scoperte all'astronomo tedesco Johann Gottfried Galle, che identificò Nettuno nell'Osservatorio astronomico di Berlino il 23 settembre 1846, facendo salire a otto il numero di pianeti conosciuti.

Quanto è grande Nettuno?

Essendo il pianeta più distante del nostro Sistema Solare partendo dal Sole, Nettuno presenta dimensioni apparenti molto piccole ed è difficile da osservare dalla Terra. Fortunatamente, i dati scientifici ci consentono di immaginare le dimensioni di questo pianeta remoto.

Le dimensioni di Nettuno

Con un raggio di 24.622 km, Nettuno è il quarto pianeta più grande del Sistema Solare e il più piccolo tra i giganti gassosi. La sua superficie copre un'area di 7,6 miliardi di km^2, mentre per fare un viaggio intorno all'equatore del pianeta blu bisognerebbe coprire una distanza di 154.705 km.

Quanto volte entra la Terra in Nettuno?

Il raggio di Nettuno è grande circa quattro volte quello della Terra. Se la Terra avesse le dimensioni di una moneta, il gigante ghiacciato sarebbe grande come una palla da baseball. Inoltre, essendo il terzo pianeta del Sistema Solare per massa, Nettuno si presenta oltre 17 volte più massiccio rispetto alla Terra. Il volume di Nettuno è pari a circa 57 volte quello del nostro pianeta: nel gigante ghiacciato, infatti, potrebbero entrare ben 57 Terre!

Orbita e rotazione di Nettuno

Nettuno è l'ottavo e più lontano pianeta rispetto al Sole. Tale distanza crea l'orbita più lunga degli otto pianeti. Tuttavia, a differenza di un anno nettuniano, un giorno su Nettuno ha una durata relativamente breve.

Quanto è lungo un anno su Nettuno?

Nettuno impiega circa 165 anni terrestri per completare un'orbita intorno al Sole. Poiché l'inclinazione dell'asse di Nettuno è simile a quelle di Marte e del nostro pianeta, il gigante ghiacciato presenta le stagioni proprio come le viviamo sulla Terra. Ciascuna stagione dura circa 40 anni.

Quanto è lungo un giorno su Nettuno?

Nettuno ruota più velocemente della Terra: un giorno nettuniano medio dura circa 16 ore terrestri. Tuttavia, poiché il gigante ghiacciato non è costituito da un unico oggetto solido, le sue diverse parti ruotano a velocità differenti. La zona equatoriale di Nettuno impiega circa 18 ore per compiere un giro, mentre le regioni polari impiegano circa 12 ore per effettuare una rotazione completa.

Quanto è lontano Nettuno?

Come abbiamo già menzionato in precedenza, Nettuno è il pianeta più lontano rispetto al Sole. A volte, il gigante ghiacciato è addirittura più lontano dalla nostra stella rispetto al pianeta nano Plutone!

Quanto dista Nettuno dal Sole?

Nettuno risiede a una distanza media dal Sole di 30 unità astronomiche o di 4,5 miliardi di km. Tuttavia, a volte il pianeta si allontana persino più di Plutone, la cui orbita altamente eccentrica lo porta all'interno dell'orbita di Nettuno per 20 anni ogni 248 anni terrestri.

Quanto dista Nettuno dalla Terra?

Poiché Nettuno e la Terra si muovono nello spazio, la distanza tra i due corpi varia costantemente. Nel punto di massima vicinanza, i due pianeti distano 4,3 miliardi di km, mentre nel punto di massima lontananza, Nettuno si trova a 4,7 miliardi di km di distanza dalla Terra. A causa della sua estrema distanza dal nostro pianeta, Nettuno è diventato l'ultimo pianeta del Sistema Solare a essere scoperto.

Quanto ci vuole per arrivare su Nettuno?

La lunghezza di un viaggio verso un pianeta dipende dalla sua posizione, nonché dalla rotta e dalla velocità della navicella spaziale. L'unica navicella ad aver visitato Nettuno, la Voyager 2, impiegò circa 12 anni per raggiungere il gigante ghiacciato. La navicella New Horizons della NASA è passata attraverso l'orbita di Nettuno sul tragitto verso Plutone dopo otto anni di viaggio.

Missioni su Nettuno

Una sola navicella spaziale ha visitato Nettuno, la Voyager 2. Questa sonda spaziale fu lanciata nel 1977 per studiare i pianeti esterni. Avendo visitato Giove, Saturno e Urano, essa si diresse verso Nettuno. La Voyager 2 raggiunse il pianeta blu nell'agosto del 1989, passando a circa 4.800 km al di sopra del suo polo nord. La navicella ha studiato l'atmosfera, la magnetosfera, gli anelli e le lune di Nettuno, scattando immagini incredibili del gigante ghiacciato. Al momento, non ci sono future missioni approvate per visitare questo lontano pianeta.

Da cosa è composto Nettuno?

Insieme a Urano, Nettuno è uno dei due giganti ghiacciati del nostro Sistema Solare. Inoltre, è il più denso di tutti i giganti gassosi.

Formazione di Nettuno

Come per il resto dei pianeti del Sistema Solare, Nettuno si è formato circa 4,5 miliardi di anni fa. Secondo gli scienziati, il pianeta blu si sarebbe formato più vicino al Sole rispetto alla sua collocazione attuale, per poi stabilirsi verso l'esterno del sistema solare circa 4 miliardi di anni fa.

Struttura di Nettuno

Nel cuore del pianeta, esiste un nucleo solido fatto di silicati, nichel e ferro, che è pari approssimativamente a 1,2 volte le dimensioni della Terra. Il nucleo di Nettuno è circondato da un mantello fluido e caldo composto da materiali "ghiacciati", come acqua, metano e ammoniaca. Tale mantello, a sua volta, è ricoperto da uno strato di nubi.

Come si presenta la superficie di Nettuno?

Il gigante gassoso non presenta una superficie solida. L'atmosfera nettuniana è composta prevalentemente da idrogeno ed elio, con una traccia di metano. Nettuno è il pianeta più ventoso del Sistema Solare, con venti che raggiungono velocità di circa 2.100 km/h. Poiché Nettuno è situato a una considerevole distanza dal Sole, la sua atmosfera esterna rappresenta uno dei luoghi più freddi del Sistema Solare.

La Grande Macchia Scura di Nettuno

La Grande Macchia Scura di Nettuno fu un'enorme tempesta verificatasi nell'emisfero meridionale del pianeta, ai tempi del passaggio della Voyager 2 nel 1989. I venti della tempesta furono i più forti mai registrati su qualsiasi pianeta del Sistema Solare. Entro il 1994, la Grande Macchia Scura era sparita completamente; tuttavia, una macchia molto simile apparve nell'emisfero settentrionale di Nettuno nel 2016.

Le lune di Nettuno

Al pari degli altri pianeti giganti, Nettuno presenta un ampio sistema di satelliti. Tutte le lune del gigante ghiacciato prendono il loro nome dalle divinità marine minori della mitologia greca e romana.

Quante lune ha Nettuno?

Nettuno ha 14 lune conosciute. La prima luna di Nettuno a essere scoperta fu Tritone. Fu osservata per la prima volta da William Lassell diciassette giorni dopo la scoperta del pianeta blu, avvenuta nel 1846. Un altro satellite naturale di Nettuno fu scoperto non prima del 1949 da Gerard P. Kuiper, che gli attribuì il nome di Nereide. La terza luna a essere scoperta fu Larissa, osservata per la prima volta nel 1981 da un gruppo di astronomi. Circa un decennio più tardi, nel 1989, la sonda spaziale Voyager 2 confermò la scoperta di Larissa e individuò cinque lune interne: Naiade, Talassa, Despina, Galatea e Proteo. Nel 2001, furono scoperte cinque lune esterne: Alimede, Sao, Psamate, Laomedea e Neso. Nel 2013, fu scoperta una piccola luna chiamata Ippocampo.

Qual è la luna più grande di Nettuno?

Con un diametro di 2.700 km, Tritone è la luna più grande di Nettuno e la settima più grande del Sistema Solare. Essa costituisce oltre il 99,5% di tutta la massa in orbita intorno a Nettuno, incluse le altre lune nettuniane conosciute e gli anelli del pianeta. Poiché presenta molte analogie con Plutone, si ritiene che Tritone sia un corpo indipendente (probabilmente, un pianeta nano), catturato dalla gravità di Nettuno dalla Fascia di Kuiper.

Gli anelli di Nettuno

Come gli altri giganti gassosi (Giove, Saturno e Urano), anche Nettuno può vantare un sistema di anelli. Gli anelli del principale pianeta più esterno furono scoperti nel 1984 e successivamente fotografati dalla sonda spaziale Voyager 2 nel 1989.

Quanti anelli ha Nettuno?

Nettuno presenta cinque anelli principali, che prendono il nome dagli astronomi che hanno studiato questo pianeta blu: Galle, Leverrier, Lassell, Arago e Adams. Inoltre, nell'anello più esterno, Adams, esistono quattro nugoli di polvere prominenti, noti come archi: Fraternité, Égalité, Liberté e Courage. Nonostante i principi della dinamica prevedano che gli archi distribuiscano il materiale uniformemente tra gli anelli, essi sono strutture stabili; gli scienziati ritengono che gli archi possano essere stabilizzati dagli effetti gravitazionali della luna di Nettuno, Galatea.

Di cosa sono fatti gli anelli di Nettuno?

Gli anelli di Nettuno sono scuri, rossastri e variabili in termini di dimensioni e densità. La maggior parte di essi è tenue e debole. Gli scienziati non comprendono la composizione degli anelli di Nettuno nei dettagli: probabilmente, essi sono composti da ghiaccio e composti organici elaborati dalle radiazioni. Si ritiene che gli anelli siano relativamente giovani e che possano essersi formati a partire da una luna di Nettuno andata distrutta.

Prossimi eventi

14 settembre: Nettuno in opposizione

Il 14 settembre 2021, alle ore 9:12, Nettuno sarà in opposizione. L'opposizione rappresenta il miglior momento per osservare un pianeta più esterno, dato che, in generale, questo apparirà più luminoso nel cielo per l'anno e si troverà più vicino alla Terra. Al momento dell'opposizione, Nettuno si troverà in mezzo alle stelle dell'Acquario e avrà una magnitudine di 7,8. Il pianeta sorgerà ad est intorno al tramonto e sarà visibile per tutta la notte.

Nettuno non potrà mai essere visto a occhio nudo. Il gigante ghiacciato è circa cinque volte più debole delle stelle meno luminose. Per osservare questo pianeta lontano, è necessario utilizzare un binocolo o un telescopio.

1° dicembre: Nettuno terminerà il moto retrogrado

Durante il mese di giugno del 2021, Nettuno è entrato in moto retrogrado, un'illusione ottica generata dalle differenze tra le velocità orbitali dei pianeti. Il 1° dicembre del 2021, il gigante ghiacciato terminerà il movimento "all'indietro" (da est verso ovest) nei nostri cieli. Nettuno avrà un moto retrogrado una volta all'anno, mentre un periodo del suo moto verso ovest dura circa cinque mesi.

13 marzo: Nettuno in congiunzione solare

Il 13 marzo 2022, Nettuno raggiungerà la propria congiunzione solare. Esso passerà in prossimità del Sole nel cielo e non sarà osservabile per diverse settimane. Nel punto più vicino, il pianeta blu si troverà a una distanza di soli 1° 07′ dalla stella. Inoltre, intorno alla congiunzione solare, Nettuno si troverà nel suo punto di maggiore distanza dal nostro pianeta.

Domande frequenti

Perché Nettuno è blu?

L'atmosfera di Nettuno, contenente metano, assorbe la luce rossa del Sole e riflette la luce blu nello spazio. Come risultato, il pianeta acquisisce il proprio colore blu intenso e una patina fredda e calma.

Quanto è freddo Nettuno?

Collocandosi a una grande distanza dal Sole, Nettuno costituisce uno dei luoghi più freddi del Sistema Solare. La temperatura media su Nettuno è di circa -214 °C. Il luogo più caldo del gigante ghiacciato è il suo polo sud, dove la temperatura è di circa -200 °C.

Perché Plutone non entrerà in collisione con Nettuno?

L'orbita di Plutone non si trova sullo stesso piano di quella degli otto pianeti; l'orbita del pianeta nano e quella di Nettuno sono vertiginosamente inclinate l'una verso l'altra. Inoltre, Nettuno e Plutone si trovano in una risonanza orbitale di 3:2, che evita che i pianeti si avvicinino l'uno all'altro.

In che modo Nettuno è stato chiamato così?

Poco dopo la sua scoperta, Le Verrier propose il nome di Nettuno per il nuovo pianeta. Tuttavia, successivamente tentò di attribuire al gigante ghiacciato il nome di Le Verrier, derivante dal proprio nome, che incontrò la disapprovazione al di fuori della Francia. Nel dicembre del 1846, Friedrich Georg Wilhelm von Struve, direttore dell'Osservatorio astronomico Pulkovo di San Pietroburgo, verrà fuori con il nome di Nettuno, che subito venne accettato a livello internazionale.

Lo sapevi?

  • La gravità della superficie di Nettuno è la seconda più grande del Sistema Solare, superata soltanto da quella di Giove.
  • La luna più grande di Nettuno, Tritone, è l'unico satellite naturale grande del Sistema Solare che segue un'orbita retrograda, muovendosi nella direzione opposta rispetto alla rotazione del proprio pianeta.
  • Tritone è uno dei pochi satelliti naturali geologicamente attivi del nostro Sistema Solare: esso presenta geyser attivi che eruttano gas nitrogeno sublimato.
  • Nel 2011, Nettuno ha completato il suo primo moto orbitale di 165 anni dalla sua scoperta, avvenuta nel 1846.
  • Nettuno non può supportare la vita come siamo abituati a conoscerla.

Ci auguriamo che tu abbia scoperto qualcosa di nuovo ed interessante su Nettuno, l'ottavo e più lontano pianeta rispetto al Sole. Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo sui profili social e guarda il nostro cartone animato riguardante Nettuno.

Ti auguriamo cieli sereni e buone osservazioni!

Il testo di credito:
Immagine di credito:Vito Technology, Inc.