Giove spiegato: i fatti strabilianti

~9 min
Giove spiegato: i fatti strabilianti

Giove è uno dei pianeti più luminosi dei nostri cieli e quello più grande e massiccio del sistema solare. Ha anelli deboli, numerose lune e una superficie instabile. C'è qualcos'altro? Abbiamo creato una panoramica di Giove e raccolto tutti i fatti strabilianti su questo vasto pianeta. Divertiti!

Contenuti

Fatti del pianeta Giove

  • Tipo di pianeta: gigante gassoso
  • Raggio: 69.911 km
  • Massa: 1,8982×10^27 kg
  • Afelio: 817 milioni di km
  • Perielio: 741 milioni di km
  • Distanza media dalla Terra: 778 milioni di km
  • Temperatura superficiale: -145 °C
  • Durata del giorno solare: 9 h 55 m 33 s
  • Durata del giorno siderale: 9 h 55 m 30 s
  • Durata dell'anno: 11,8618 anni terrestri
  • Età: 4,603 miliardi di anni
  • Prende il nome da: il dio romano del cielo e del tuono

Quanto è grande Giove?

Giove è considerato il gigante o il pianeta gioviano, insieme a Saturno, Urano e Nettuno. Quando gli antichi astronomi diedero a Giove il suo nome come il sovrano romano di tutti gli dei, non avevano idea delle sue enormi dimensioni che superavano gli altri pianeti. Eppure, hanno trovato un nome molto appropriato.

Le dimensioni di Giove

Con un raggio di 69.911 km, Giove è il pianeta più grande del sistema solare. In confronto, Saturno, il secondo pianeta più grande, ha un raggio di 58.232 km. Giove è anche il pianeta più massiccio: è più del doppio di tutti gli altri pianeti messi insieme.

Quante Terre potrebbe contenere Giove?

Stai faticando ad immaginare qualcosa di così grande come Giove? Diciamo che ci vorrebbero più di 1.300 Terre per costruire un singolo Giove. Se il gigante gassoso avesse le dimensioni di un pallone da basket, la Terra avrebbe le dimensioni di un acino d'uva.

L'orbita e la rotazione di Giove

Ogni pianeta impiega un certo tempo per completare un'orbita attorno al Sole e una rotazione attorno al proprio asse. Poiché viviamo sulla Terra, prendiamo come standard i giorni locali (24 ore) e gli anni (365,25 giorni). Vediamo quanto Giove è diverso dal nostro pianeta.

Quanto dura un giorno su Giove?

Nonostante sia il pianeta più grande, Giove è anche il pianeta che ruota più velocemente del sistema solare; quindi, ha i giorni più corti. Un giorno su Giove impiega poco meno di 10 ore: il tempo esatto varia da 9 ore e 56 minuti intorno ai poli a 9 ore e 50 minuti vicino all'equatore. La ragione di questa differenza è che Giove è un pianeta gassoso e non ruota come una sfera solida. Invece, il suo equatore ruota leggermente più velocemente delle regioni polari, il che porta alla distinzione della lunghezza del giorno in diverse aree.

Quanto dura un anno su Giove?

Un anno gioviano impiega 11,8618 anni terrestri o 4.332,59 giorni terrestri. In confronto, il secondo pianeta più grande Saturno ha un periodo orbitale di circa 29 anni terrestri e il più piccolo Mercurio ruota intorno al Sole ogni 88 giorni terrestri.

Quanto è distante Giove?

Giove è il quinto pianeta dal Sole: tra di loro si trovano Mercurio, Venere, la Terra e Marte. C'è anche la cintura di asteroidi situata all'incirca a metà delle orbite di Marte e di Giove.

Quanto dista Giove dal Sole?

Il gigante gassoso dista 5,2 UA dal Sole o 778 milioni di km di distanza. In confronto, Mercurio, il pianeta più vicino al Sole, dista 0,4 UA o circa 58 milioni di km di distanza dalla nostra stella. Promemoria veloce: un'unità astronomica (UA) è la distanza tra il Sole e la Terra.

Quanto dista Giove dalla Terra?

La distanza tra i pianeti cambia continuamente perché si muovono lungo le loro orbite. Giove dista solo 588 milioni di km quando è più vicino al nostro pianeta e 968 milioni di km nel punto più lontano.

Quanto tempo ci vuole per arrivare a Giove?

Se si vuole fare un semplice sorvolo, ci vorranno circa 550-650 giorni come è successo con la navicella spaziale Voyager: Voyager 1 ha impiegato solo 546 giorni e Voyager 2 ha impiegato 688 giorni. Tuttavia, se si sta effettivamente pianificando di entrare nell'orbita di Giove, si dovrà procedere abbastanza lentamente quando si raggiungerà il pianeta. Ad esempio, la durata del volo della navicella spaziale Galileo della NASA era di 2.242 giorni prima di arrivare finalmente su Giove.

Di cosa è fatto Giove?

Giove non ha una superficie solida: la sua atmosfera diventa più densa man mano che si scende, trasformandosi in uno strato liquido che circonda un piccolo nucleo. Semplicemente, significa che l'atmosfera di Giove costituisce quasi l'intero pianeta. Giove (e la sua atmosfera) consiste di circa il 90% di idrogeno e il 10% di elio, che è molto simile alla composizione del Sole.

La formazione di Giove

Come altri pianeti del sistema solare, Giove si è formato circa 4,5 miliardi di anni fa, quando la gravità ha unito gas e polvere per creare il gigante gassoso. Il pianeta ha preso la maggior parte della massa rimasta dopo la formazione del Sole ed è diventato più del doppio del materiale combinato degli altri corpi del sistema solare. Circa 4 miliardi di anni fa, Giove si stabilì nella sua posizione attuale come quinto pianeta dal Sole.

La struttura di Giove

Non sappiamo ancora con certezza come sia il nucleo di Giove. Potrebbe essere costituito da materiali solidi o essere una zuppa densa, bollente e densa. Quello che sappiamo è che il nucleo è circondato da uno strato di idrogeno metallico liquido che si estende fino al 90% del diametro del pianeta.

La superficie di Giove

Questo gigante gassoso non ha una superficie dura come abbiamo sulla Terra. Il pianeta è per lo più gas e liquidi vorticosi. Una navicella spaziale non può atterrare su di essa o volare attraverso il pianeta a causa delle pressioni e delle temperature estreme che la schiacceranno, la scioglieranno e la vaporizzeranno.

Cos'è la grande macchia rossa su Giove?

La grande macchia rossa è una gigantesca tempesta larga circa il doppio della Terra situata nell'emisfero australe di Giove. Consiste di nuvole color cremisi che ruotano in senso antiorario a una velocità che supera la velocità di qualsiasi tempesta sulla Terra.

Questa tempesta fu osservata per la prima volta nel 1878; tuttavia, Gian Domenico Cassini nel 1665 menzionò "Tempesta permanente", che si ritiene sia la grande macchia rossa. Una tempesta di così lunga durata può essere spiegata dall'assenza di una superficie solida su Giove. Sulla Terra, gli uragani si disintegrano quando raggiungono il suolo solido, ma la macchia rossa semplicemente non ha terra contro cui scontrarsi.

Tuttavia, la grande macchia rossa si è andata riducendo nel corso degli anni: da una lunghezza di circa 40.000 km nel 1879 a quasi 15.000 km nel 2021. I motivi sono sconosciuti.

Le lune di Giove

Giove e i suoi numerosi satelliti assomigliano a un sistema solare in miniatura e presentano un interesse scientifico per gli astronomi di tutto il mondo.

Quante sono le lune di Giove?

Giove ha 79 lune: 53 di loro hanno un nome e 26 sono in attesa di un nome ufficiale. La maggior parte di queste sono piccole: circa 60 satelliti hanno un diametro inferiore a 10 km. Il numero di lune cambia continuamente; nel 2003, gli astronomi hanno scoperto 23 nuove lune, poi, nel 2018, sono state trovate altre 12 lune gioviane. A partire dal 2021, Giove sta perdendo rispetto a Saturno sul numero di satelliti; secondo la NASA, il pianeta inanellato ha 82 lune.

Quali sono le 4 lune più grandi di Giove?

Le quattro lune più grandi di Giove sono Io, Europa, Ganimede e Callisto. Sono chiamate i satelliti galileiani per via del loro scopritore e sono importanti quanto lo stesso Giove.

La più grande, Ganimede, è più grande di Mercurio ed è conosciuta come il satellite più grande del sistema solare. Ha addirittura un suo campo magnetico! Europa, a sua volta, ha un potenziale molto alto per essere abitabile: ci sono prove di un vasto oceano appena sotto la sua superficie ghiacciata. Si pensa che abbia il doppio di acqua rispetto alla Terra. Io è il corpo vulcanicamente più attivo del sistema solare, con centinaia di vulcani su di esso.

Callisto, che ha circa le stesse dimensioni di Mercurio (99% del suo diametro, per la precisione), è il terzo satellite più grande del nostro sistema solare e può sembrare noioso rispetto alle altre tre lune. Tuttavia, negli anni '90, la navicella spaziale Galileo della NASA ha rivelato che potrebbe esserci un oceano salato sotto la superficie di Callisto.

Gli anelli di Giove

Il sistema di anelli di Giove è stato il terzo sistema di anelli scoperto nel sistema solare, dopo quelli di Saturno e Urano. Gli anelli di Giove sono deboli e sono costituiti principalmente da polvere; sono probabilmente gli avanzi del bombardamento meteorico delle lune gioviane.

Quanti sono gli anelli di Giove?

Giove ha quattro anelli: l'anello debole di alone più vicino al pianeta, un anello principale relativamente luminoso ma molto sottile e due anelli larghi e spessi: Amaltea e Tebe. Gli ultimi due prendono il nome dalle lune di cui sono costituiti. Puoi dare un'occhiata più da vicino al mosaico del sistema di anelli gioviani per comprenderne meglio il sistema.

Gli anelli di Giove sono visibili?

Sicuramente non vedrai gli anelli di Giove ad occhio nudo poiché sono troppo deboli e tenui. Per l'osservazione dalla Terra sono necessari i più grandi telescopi disponibili. Anche dallo spazio, sono visibili solo se osservati da dietro Giove e se illuminati dal Sole o visti direttamente nell'infrarosso.

Missioni su Giove

Dal 1973, nove veicoli spaziali hanno visitato Giove. Parliamo di quelli più degni di nota.

Il primo è stato il Pioneer 10 della NASA che ha fornito centinaia di foto di Giove e raccolto alcune misurazioni. Il Pioneer 11 nel 1974 si è avvicinato tre volte al pianeta rispetto al suo predecessore.

Nel 1979, la famosa astronave Voyager scoprì il sistema di anelli di Giove e scattò migliaia di foto di nuvole e tempeste sul pianeta. Quelle immagini hanno anche mostrato che la misteriosa grande macchia rossa è una gigantesca tempesta. Inoltre, Voyager 1 e 2 hanno scoperto dozzine di vulcani sulla luna di Giove Io, i primi vulcani attivi trovati su un altro oggetto spaziale.

La sonda Galileo della NASA è diventata la prima navicella spaziale ad entrare nell'orbita di Giove; è arrivata sul pianeta nel 1995. La missione Galileo, tra le altre cose, ha esaminato l'atmosfera di Giove e l'immenso campo magnetico e ha studiato da vicino le lune galileiane. Diversi anni dopo, nel 2000, l'astronave Cassini che si stava dirigendo verso Saturno scattò alcune delle migliori foto che abbiamo di Giove.

La seconda navicella spaziale mai entrata nell'orbita di Giove si chiama Juno. È arrivata su Giove nel 2016 ed esplorerà il gigante gassoso fino a settembre 2025 o alla fine della vita del veicolo spaziale.

Prossimi eventi

Scopri i prossimi eventi che si verificheranno insieme a Giove nel cielo.

20 agosto: Giove in opposizione

Il 20 agosto 2021, alle 00:00 GMT, Giove raggiungerà un'opposizione. In altre parole, la Terra volerà tra il gigante gassoso e il Sole, il che significa che Giove sarà opposto al Sole nei nostri cieli. Per gli osservatori della Terra, il tempo intorno all'opposizione è perfetto per osservare il pianeta: apparirà nella sua forma più grande e luminosa. A proposito, solo cinque ore dopo, alle 5:00 GMT, il pianeta raggiungerà il punto più vicino alla Terra.

Non scoraggiarti se perdi la notte dell'opposizione! Segna solo la metà del miglior tempo di osservazione, quindi avrai un paio di settimane in più: individua Giove nel cielo con l'aiuto delle nostre app astronomiche.

18 ottobre: Giove termina il movimento retrogrado

Il 18 ottobre 2021, alle 5:13 GMT, Giove tornerà al suo solito movimento verso ovest terminando il suo movimento retrogrado. In questa notte, il pianeta si troverà nella costellazione del Capricorno e brillerà con una magnitudine apparente di -2,6.

Domande frequenti

Di che colore è Giove?

Giove è un pianeta meravigliosamente colorato, coperto principalmente da nuvole bianche, arancioni, marroni e rosse; la grande macchia rossa ha un colore bruno-rossastro.

Chi ha scoperto Giove?

Giove era conosciuto fin dall'antichità, ma il primo a fornire osservazioni dettagliate fu Galileo Galilei nel 1610.

Che aspetto ha Giove?

Giove è un gigante gassoso ricoperto da vorticose strisce di nuvole. Sembra un punto molto luminoso ad occhio nudo nei nostri cieli, e un piccolo telescopio lo mostrerà come un pianeta bianco pallido o color crema.

Gli umani potrebbero vivere su Giove?

Beh, atterrare su Giove è una cattiva idea per gli esseri umani. La parola "terra" in sé non è molto appropriata poiché non c'è terra solida su Giove. Si cadrebbe all'interno del pianeta fino a raggiungere il suo nucleo, sperimentando una pressione mille volte più forte che sulla Terra lungo il tragitto.

Cosa c'è tra Marte e Giove?

C'è la fascia di asteroidi tra le orbite di Marte e Giove. Questa regione a forma di ciambella contiene corpi solidi di forma irregolare di diverse dimensioni e forme chiamati asteroidi e pianeti minori.

Dove si trova Giove nel cielo?

Il modo più semplice per trovare Giove nel cielo è usare app per osservare le stelle. Apri il campo di ricerca, digita "Giove" e tocca il risultato corrispondente. Un'app ti mostrerà la posizione del pianeta nel cielo.

Lo sapevi?

  • Giove non ha stagioni a causa di un'inclinazione molto piccola di soli 3 gradi. Tuttavia, ci sono molte tempeste a lungo termine sul pianeta gigante gassoso.
  • Giove è una stella fallita. Avrebbe bisogno di oltre 70 volte la sua massa attuale per avviare un processo di fusione nucleare e diventare una vera stella.
  • Giove possiede l'oceano più grande del sistema solare: è fatto di idrogeno invece che di acqua.
  • Giove ha il campo magnetico più forte di qualsiasi pianeta del sistema solare.

E questo era tutto su Giove, dalle sue dimensioni alle missioni di esplorazione. Condividi l'articolo sui social media e guarda il nostro cartone animato sul gigante gassoso che spiega i fatti su Giove con parole semplici.

Ti auguriamo cieli sereni e felici osservazioni!

Il testo di credito:
Immagine di credito:Vito Technology, Inc.