1. Iniziale
  2. Notizie astronomiche

Fatti sul mercurio: tutto quello che c'è da sapere

~6 min
Fatti sul mercurio: tutto quello che c'è da sapere

Mercurio è molto diverso dagli altri pianeti del nostro sistema solare. Oggi ti diremo di più sulle sue peculiarità e ti spiegheremo come influenzano questo piccolo pianeta. Cominciamo!

Contenuti

Fatti sul pianeta Mercurio

  • Tipo di pianeta: terrestre
  • Raggio: 2440 km
  • Massa: 3.3011×10^23 kg
  • Afelio: 69,8 milioni di km
  • Perielio: 46,0 milioni di km
  • Distanza media dalla Terra: 77 milioni di km
  • Temperatura superficiale: da -173°C a 427°C
  • Lunghezza del giorno solare: 176 giorni terrestri
  • Lunghezza del giorno siderale: 59 giorni terrestri
  • Lunghezza dell'anno: 88 giorni terrestri
  • Età: 4,503 miliardi di anni
  • Prende il nome da: Il dio romano del commercio

Quanto è grande Mercurio?

Mercurio è il pianeta più piccolo del sistema solare sia per massa che per diametro. È 18 volte meno massiccio della Terra e il suo diametro raggiunge appena i due quinti di quello terrestre. Per farti capire meglio le dimensioni di Mercurio, diciamo che è solo un terzo più grande della Luna.

Sorprendentemente, questo piccolo pianeta è diventato ancora più piccolo nel tempo. Il raffreddamento del suo nucleo ha causato il restringimento dell'intero pianeta, riducendo il volume di Mercurio di circa 5-10 chilometri di raggio.

Quanto è caldo Mercurio?

La temperatura della superficie di Mercurio varia più che su qualsiasi altro pianeta del nostro sistema solare. Può variare dai -173 °C di notte ai 427 °C durante il giorno. Questo accade perché il pianeta più piccolo ha un'atmosfera quasi inesistente, che non trattiene il calore, e perde rapidamente l'energia ricevuta dal Sole durante il giorno.

Sebbene Mercurio sia il pianeta più vicino al Sole, non è il più caldo (lo è Venere).

Quanto dura un giorno su Mercurio?

Un giorno solare (la quantità di tempo che il Sole impiega per sorgere, tramontare e risalire nello stesso punto) su Mercurio dura circa 176 giorni terrestri. Ed ecco un altro fatto strano su Mercurio: un anno su questo pianeta è due volte più corto di un solo giorno e dura 88 giorni terrestri. Come mai?

Il pianeta più piccolo gira lentamente intorno al suo asse: una rotazione dura 59 giorni terrestri. Tuttavia, le sue albe e i suoi tramonti sono molto diversi da quelli della Terra. A causa dell'orbita eccentrica del pianeta, il Sole sembra sorgere due volte: una volta, poco prima del tramonto, e poi di nuovo in alcune parti della superficie. La stessa cosa avviene al contrario al tramonto. Così ci vuole molto più tempo perché il Sole appaia di nuovo nello stesso posto, e un giorno solare dura quasi il doppio di un anno.

Anche se ruota lentamente, Mercurio gira intorno al Sole più velocemente di qualsiasi altro pianeta: a 47 km/s. In confronto, il secondo pianeta più veloce del nostro sistema solare, Venere, ha una velocità di 35 km/s.

Di cosa è fatto Mercurio?

Dal momento che Mercurio è un pianeta terrestre, è composto principalmente da ferro, nichel e roccia silicatica. Ha un grande nucleo ferroso, che costituisce circa il 61% del volume del pianeta (in confronto, il nucleo della Terra è solo il 16%), e un guscio esterno spesso 400 chilometri. A proposito, il nucleo di Mercurio ha circa le stesse dimensioni della nostra Luna. Un'altra somiglianza con la Luna è che la superficie secca e rocciosa del pianeta è piena di crateri.

I crateri sono il risultato di impatti con asteroidi o altri oggetti spaziali: più crateri ha un pianeta, più è vecchio. Dato che la superficie di Mercurio è molto craterizzata, è molto probabile che sia antico.

Che cosa significa che Mercurio è retrogrado?

Mercurio viene detto retrogrado perché sembra andare "all'indietro" agli osservatori della Terra. In realtà, il pianeta non cambia la sua direzione: si tratta solo di un'illusione ottica nel cielo. Puoi leggere di più su il fenomeno del moto retrogrado in uno dei nostri recenti articoli.

Il piccolo e veloce pianeta diventa retrogrado tre o quattro volte in un anno solare, per circa tre settimane. Nel 2021, il suo prossimo moto retrogrado inizierà il 27 settembre e durerà fino al 17 ottobre.

Quando è visibile Mercurio nel cielo notturno?

Nel 2021, Mercurio sarà visibile nel cielo mattutino dall'11 giugno al 31 luglio e dal 9 ottobre al 28 novembre. La sera, si potrà cercare il pianeta dal 1 agosto all'8 ottobre e poi dal 29 novembre al 31 dicembre.

La migliore apparizione mattutina sarà tra il 18 ottobre e il 1 novembre: Mercurio brillerà al massimo della sua luminosità. Dal momento che il pianeta è molto vicino al Sole, non ci sono molte opportunità durante l'anno per osservarlo. Il modo più semplice per individuare Mercurio nel cielo è quello di utilizzare la guida planetaria Star Walk 2. Basta digitare il nome di un pianeta nel campo di ricerca, e l'applicazione ti mostrerà la sua posizione nel cielo.

Prossimi eventi

Scopri i prossimi eventi che si verificheranno insieme a Mercurio nel cielo notturno.

Mercurio al perielio il 24 luglio 2021

Il 24 luglio 2021, alle 01:04 GMT, Mercurio raggiungerà il perielio, ossia, il suo punto più vicino al Sole. Il piccolo pianeta veloce si troverà a una distanza di 0,31 UA o 46 milioni di chilometri dalla nostra stella.

Al perielio, Mercurio riceve quasi il doppio dell'energia solare rispetto all'afelio, il che porta a un effetto incredibile sulla temperatura della superficie del pianeta. Tuttavia, questo evento non farà una differenza significativa per gli osservatori dilettanti. I cambiamenti sulla superficie di Mercurio causati da un perielio sono difficilmente distinguibili anche attraverso un telescopio.

Mercurio in congiunzione solare superiore il 1 agosto 2021

Il 1 agosto 2021, alle 14:14 GMT, Mercurio passerà molto vicino al Sole, visto dalla Terra, e non sarà possibile osservarlo per diverse settimane. Mercurio apparirà a 1°41' dal Sole al massimo avvicinamento, ed entrambi si troveranno nella costellazione del Cancro.

Le congiunzioni solari superiori di Mercurio si verificano ogni 116 giorni: questa segnerà la fine dell'apparizione mattutina del pianeta. Quando Mercurio tornerà nei nostri cieli, diventerà un astro serale.

Avviso per la sicurezza: non puntare lo sguardo sugli astri alle loro congiunzioni solari! Può causare la perdita temporanea o permanente della vista.

Domande frequenti

Di che colore è Mercurio?

Mercurio è principalmente grigio scuro. Il colore di un pianeta dipende dal colore della sua superficie e dalle sue capacità riflettenti. Sfortunatamente, l'esterno roccioso di Mercurio, coperto di polvere, non dona una grande varietà di colori.

Quante lune ha Mercurio?

Nessuna. Senza entrare nei dettagli, Mercurio non può formare, catturare o acquisire una luna a causa delle piccole dimensioni del pianeta, della debole gravità e della vicinanza al Sole.

Quanto dista Mercurio dal Sole?

La sua distanza media dal Sole è di circa 58 milioni di km. Perciò, tra gli altri pianeti del sistema solare, Mercurio è il più vicino alla stella.

Quando è stato scoperto Mercurio?

Non lo sappiamo con certezza, la prima osservazione registrata è stata fatta nel 265 a.C. Dato che Mercurio è così vicino al Sole, è spesso nascosto dal suo bagliore. Le prime persone che osservarono Mercurio con un telescopio furono Galileo Galilei e Thomas Harriot, nel XVII secolo.

Perché Venere è più caldo di Mercurio?

Nonostante Mercurio sia il pianeta più vicino al Sole, Venere è più caldo a causa della spessa atmosfera venusiana, che trattiene il calore. Mercurio, a sua volta, non ha un'atmosfera importante e non può trattenere l'energia del Sole.

Che aspetto ha il Sole da Mercurio?

Se potessi stare su Mercurio all'afelio (la distanza massima che Mercurio può raggiungere dal Sole), vedresti il Sole due volte più grande di come appare dalla Terra. Al perielio (la distanza minima), il Sole apparirebbe tre volte più grande di come appare dal nostro pianeta.

Lo sapevi?

  • Su Mercurio non ci sono stagioni perché il suo asse ha un'inclinazione quasi nulla (di soli 2 gradi).
  • Gli antichi astronomi credevano che Mercurio fosse due oggetti diversi, perché può apparire nel cielo serale occidentale oppure sorgere nel cielo mattutino orientale. Inoltre, pensavano la stessa cosa di Venere.
  • Come la Luna e Venere, Mercurio ha delle fasi, ma si possono osservare solo con un telescopio.
  • Mercurio non è quasi certamente abitabile. Le sue temperature rigide e la vicinanza al Sole rendono il pianeta troppo estremo per gli organismi viventi.

Mercurio è, senza dubbio, uno dei pianeti più estremi di tutti, e ora sai perché. Condividi questo articolo con i tuoi amici e continua a scoprire di più sull'astronomia con Star Walk 2. Puoi anche guardare il cartone animato divertente ed educativo su Mercurio che spiega i fatti principali sul pianeta in parole semplici.

Ti auguriamo cieli sereni e felici osservazioni!

Il testo di credito:
Immagine di credito:Vito Technology, Inc.
Trustpilot
Star Walk 2 logo

Star Walk 2

Scarica su App Store
Get it su Google Play