Orsa Maggiore: guida alle costellazioni

~8 min
Orsa Maggiore: guida alle costellazioni

L'Orsa Maggiore, comunemente indicata come il Grande Carro (spiegheremo più avanti perché questo nome non è assolutamente corretto), è la costellazione più riconoscibile nell'emisfero settentrionale. È stata elencata dall'astronomo greco Claudio Tolomeo nel suo Almagesto più di 2.000 anni fa, e ora è conosciuta in tutto il mondo. L'Orsa Maggiore non è solo una delle più facili da trovare; ti aiuta anche a localizzare altre stelle e costellazioni.

Contenuti

Fatti sull'Orsa Maggiore

  • Nome: Orsa Maggiore
  • Abbreviazione: UMa
  • Asterismo: il Grande Carro
  • Dimensioni: 1.280 gradi quadrati (terza costellazione più grande)
  • Ascensione retta: 10,67 h
  • Declinazione: +55,38°
  • Visibile tra: 90°N – 30°S
  • Emisfero celeste: Nord
  • Stella più luminosa: Alioth (Epsilon Ursae Majoris)
  • Stelle principali: 19
  • Oggetti del cielo profondo presenti nel catalogo Messier: 7
  • Costellazioni confinanti: Boote, Giraffa, Cani da caccia, Chioma di Berenice, Dragone, Leone, Leone Minore, Lince

Ubicazione dell'Orsa Maggiore

L'Orsa Maggiore è visibile a latitudini comprese tra 90°N e 30°S. Copre 1.280 gradi quadrati o il 3,10% del cielo notturno, essendo la terza costellazione più grande. Gli osservatori nell'emisfero settentrionale possono vederla ogni notte, tutto l'anno.

Dove si trova il Grande Carro nel cielo?

Il Grande Carro (noto anche come "l'aratro" o "il carro") è l'asterismo dell'Orsa Maggiore, il modello prominente di stelle più piccolo della costellazione stessa. Per trovarlo, cerca la forma della ciotola con un manico. È il motivo più riconoscibile nel cielo, costituito da stelle luminose che formano la coda e i quarti posteriori dell'Orsa Maggiore. Nell'emisfero settentrionale, il Grande Carro è alto nel cielo durante i mesi primaverili e vicino all'orizzonte durante l'autunno. Nell'emisfero australe, l'asterismo si vede meglio da aprile a giugno nelle regioni a nord della latitudine 25°S.

Come trovare l'Orsa Maggiore?

Le altre parti dell'Orsa Maggiore sono più difficili da riconoscere rispetto al suo brillante carro. La testa e la parte superiore del busto dell'Orsa Maggiore includono quattro stelle luminose sul lato destro del Grande Carro. Altre tre stelle formano le zampe anteriori. Infine, le gambe posteriori sono costituite da quattro stelle; si estendono lungo il bordo sinistro della ciotola.

Scopri altri oggetti del cielo usando il Grande Carro

Le due stelle sul bordo esterno della ciotola del Grande Carro, Merak e Dubhe, sono chiamate “i Puntatori” perché puntano a Polaris. Per trovare la stella polare, traccia una linea immaginaria tra queste due stelle ed estendila circa cinque volte. Quando troverai Polaris, sarai sulla buona strada per trovare il Piccolo Carro e, infine, la costellazione dell'Orsa Minore. Polaris è la stella più luminosa dell'Orsa Minore che segna la fine del manico del Piccolo Carro.

Inoltre, potrai individuare Arcturus con l'aiuto del Grande Carro. Per trovarlo, allunga l'arco del manico del Grande Carro di circa 30°, preservandone la curva naturale. Arcturus è la stella arancione, la più luminosa della costellazione di Boote. Si vede meglio durante i mesi primaverili ed estivi nell'emisfero settentrionale e durante l'inverno e l'autunno nell'emisfero meridionale. Se prolunghi ulteriormente la curva, puoi anche individuare Spica, la stella più luminosa della costellazione della Vergine.

Disegna una linea immaginaria tra due stelle del Grande Carro all'estremità del manico della ciotola, Megrez e Phad, ed estendila di circa 45°. Troverai Regolo, la stella più luminosa della costellazione del Leone.

Come trovare l'Orsa Maggiore con le app di osservazione delle stelle?

Se non sei sicuro di aver individuato correttamente l'Orsa Maggiore o le costellazioni confinanti, controllala con le app di osservazione delle stelle.

Per trovare l'Orsa Maggiore con l'aiuto dell'app Star Walk 2, tocca l'icona a forma di lente d'ingrandimento e inizia a digitare "Orsa" nella barra di ricerca. Il primo risultato, l'Orsa Maggiore con l'icona dell'orso, è quello che ti serve. Toccala e la freccia ti guiderà verso la costellazione nel cielo notturno in base alla tua geolocalizzazione.

L'altra utile app per osservare le stelle Sky Tonight funziona in modo simile. Per trovare l'Orsa Maggiore, tocca l'icona a forma di lente d'ingrandimento e digita "Orsa" nel campo di ricerca. Tocca il primo risultato, l'Orsa Maggiore, quindi tocca l'icona a forma di bersaglio per vedere la sua posizione attuale nel cielo. Se tocchi l'icona a forma di bussola, la freccia ti aiuterà a trovare la costellazione in base alla tua geolocalizzazione. In Sky Tonight, puoi anche trovare l'asterismo del Grande Carro in autonomia. Per farlo, digita "Grande Carro" nel campo di ricerca e scegli il risultato pertinente.

Scopri le 7 app gratuite per osservare le stelle e trova quella migliore per te.

Le stelle più luminose dell'Orsa Maggiore

Le stelle più conosciute dell'Orsa Maggiore sono quelle che formano il Grande Carro: Benetnash (Alkaid), Mizar-Alcor, Alioth, Megrez, Dubhe, Merak e Phad (Phecda). Mizar-Alcor è un sistema che contiene almeno tre paia di stelle, ma ad occhio nudo sembra un'unica stella. Le stelle più luminose nell'asterismo sono Alioth, Dubhe e Merak.

Alioth (ε UMa, HIP 62956, HR 4905)

Alioth (Epsilon Ursae Majoris) è la stella più luminosa dell'Orsa Maggiore e la 31ª più luminosa del cielo notturno, con una magnitudine di 1,8. Si trova nel manico del Grande Carro, più vicino alla ciotola. La stella è quasi 3 volte più massiccia del nostro Sole, situata a più di 82 anni luce da esso. È anche una delle 58 stelle primarie storicamente utilizzate nella navigazione celeste. "Alioth" deriva dall'arabo "alyat al-hamal", che significa "coda grassa della pecora".

Dubhe (α UMa, HIP 54061, HR 4301)

Dubhe (Alpha Ursae Majoris) è la seconda stella più luminosa dell'Orsa Maggiore, il punto in alto a destra della ciotola del Grande Carro. La sua magnitudo apparente è 1,8. Dubhe è il sistema binario spettroscopico in cui la stella primaria Dubhe A è una gigante arancione di circa 4,25 masse solari. Insieme ad Alioth, Dubhe è inclusa nell'elenco delle principali stelle di navigazione. Il nome della stella deriva dalla frase araba che significa "il dorso dell'Orsa Maggiore". Dubhe è una delle due stelle del Grande Carro che aiutano a trovare Polaris.

Merak (β UMa, HIP 53910, HR 4295)

Merak (Beta Ursae Majoris) è la quinta stella più luminosa dell'Orsa Maggiore, il punto in basso a destra della ciotola del Grande Carro. Insieme a Dubhe, funge da "puntatore" per trovare Polaris. Merak è una stella sub-gigante di color bianco-bluastro con una magnitudine apparente di 2,3. Contiene 2,7 masse solari e si trova a circa 80 anni luce dal nostro Sole. Il nome "Merak" deriva dall'arabo "al-maraqq", che significa "i lombi".

Oggetti del cielo profondo nell'Orsa Maggiore

L'Orsa Maggiore contiene 514 oggetti del cielo profondo, sebbene la maggior parte di essi sia molto debole. Sette degli oggetti del cielo profondo dell'Orsa Maggiore sono elencati nel catalogo Messier. Si tratta di:

  • Messier 40 (M40, Winnecke 4),
  • Messier 81 (M81, NGC 3031, Galassia di Bode),
  • Messier 82 (M82, NGC 3034, Galassia Sigaro),
  • Messier 97 (M97, NGC 3587, Nebulosa Civetta),
  • Messier 101 (M101, NGC 5457, Galassia Girandola),
  • Messier 108 (M108, NGC 3556),
  • Messier 109 (M109, NGC 3992).

Diamo un'occhiata più da vicino ai tre oggetti più visti.

Messier 81 (M81, NGC 3031, Galassia di Bode)

M81 è una galassia a spirale che brilla con una magnitudine di 6,9. La sua posizione approssimativa è di circa 12 milioni di anni luce dal nostro sistema solare. Puoi individuare la debole luce della galassia anche attraverso un binocolo, ma il suo nucleo è visibile solo attraverso un telescopio. Il momento migliore per osservare la Galassia di Bode è ad aprile.

Messier 97 (M97, NGC 3587, Nebulosa Civetta)

La Nebulosa Civetta è una delle quattro nebulose planetarie del catalogo di Messier. Ha una magnitudine di 9,9 e può essere vista come un debole punto attraverso un binocolo, a patto che ci sia bel tempo. Avrai una visione migliore della nebulosa con strumenti più professionali: i suoi due occhi da civetta possono essere visti attraverso telescopi da 10 pollici e più grandi.

Messier 82 (M82, NGC 3034, Galassia Sigaro)

M82 si trova a una distanza di 12 milioni di anni luce dalla Terra. È nota per il suo tasso straordinariamente alto di formazione stellare: le stelle stanno nascendo 10 volte più velocemente rispetto alla nostra Via Lattea. La Galassia Sigaro brilla a una magnitudine di 8,41. È meglio osservarla ad aprile attraverso un telescopio professionale. Tuttavia, puoi individuarla come una macchia di luce anche con il binocolo.

Mitologia dell'Orsa Maggiore

Il nome Orsa Maggiore significa "grande orso" in latino (Ursa Major). La prima menzione scritta della costellazione appartiene a Omero. In "L'Odissea", si riferisce ad essa come "l'Orso, che gli uomini chiamano anche il Gran Carro".

Miti greci sull'Orsa Maggiore

Come spiega il mito greco, c'era una ninfa, Callisto, che fece voto di verginità ad Artemide. Zeus, tuttavia, l'amava ed ebbero un figlio, Arcas. Una versione dice che Artemide cercò di uccidere Callisto perché aveva infranto il suo voto, ma Zeus trasformò la sua amante in un orso nel cielo. In un'altra versione, fu Hera a cercare di uccidere Callisto per gelosia. La terza versione spiega inoltre che il figlio, Arcas, crebbe mentre sua madre vagava come un orso per quindici anni in montagna. Una volta Arcas incontrò Callisto a caccia e quasi uccise sua madre, ma Zeus lo interruppe e trasformò Callisto nell'Orsa Maggiore e Arcas nella costellazione di Boote.

Miti dei nativi americani sull'Orsa Maggiore

I nativi americani hanno due miti generali sull'Orsa Maggiore. Secondo il primo, la costellazione rappresenta sette fratelli e la loro sorella fuggiti in cielo per scappare da un inseguitore. I fratelli divennero le sette stelle principali del Grande Carro e la ragazza divenne la piccola stella Alcor. Nella storia raccapricciante, i bambini erano inseguiti dalla testa della madre, che il padre aveva decapitato.

Un altro mito diffuso narra dell'orso inseguito da uno o più cacciatori. Secondo la leggenda delle tribù irochesi, sei cacciatori avevano inseguito un orso. Tre di loro furono uccisi da un gigante di pietra e gli altri tre furono trasferiti in cielo insieme all'orso per diventare l'Orsa Maggiore.

L'Orsa Maggiore in altre culture

La costellazione dell'Orsa Maggiore condivide storie di origine simili in tutto il Nord America e l'Asia meridionale. Potrebbe significare che la costellazione ha preso il nome oltre 50.000 anni fa, quando esisteva un culto paleolitico dell'orso. L'Orsa Maggiore ha anche altri nomi antichi:

  • mesopotamico: Mul Mar Gid Da (“la costellazione del carro lungo”);
  • egiziano: Khepesh (“la coscia”);
  • cinese: Pih Tow (“lo staio settentrionale”);
  • indù: Saptarshi (“i sette saggi”);
  • Persiano: Haptoiringa (“i sette troni”).

Domande frequenti

Perché l'Orsa Maggiore è così importante?

L'Orsa Maggiore è la costellazione più riconoscibile. Appare nella cultura di varie nazioni, da Omero alla Bibbia, fino ai miti dei nativi americani. È anche un ottimo punto di riferimento per cercare altre stelle e costellazioni. Scopri quanto ne sai sulle costellazioni nel nostro impegnativo quiz.

Le misteriose formazioni stellari nel cielo notturno hanno affascinato l'umanità fin dall'antichità. In questo quiz dovrai indovinare le costellazioni più famose dalle loro immagini. Riuscirai a distinguere Cassiopea dall'Orsa Maggiore? Gioca al nostro quiz e scoprilo!
Fai il quiz!

Quante galassie ci sono nell'Orsa Maggiore?

L'Orsa Maggiore contiene 511 galassie in totale, ma solo alcune sono ben visibili. I migliori obiettivi per i telescopi amatoriali sono la Galassia Sigaro (M82, NGC 3034) e la Galassia di Bode (M81, NGC 3031). Continua a leggere per trovare altri oggetti del cielo profondo facili da osservare.

La stella polare fa parte dell'Orsa Maggiore?

La stella polare (nota anche come Polaris) si trova nella costellazione dell'Orsa Minore. Le stelle Merak e Dubhe della costellazione dell'Orsa Maggiore aiutano a trovare Polaris nel cielo notturno: è necessario tracciare una linea immaginaria tra di loro e poi estenderla cinque volte. Per individuare rapidamente qualsiasi stella o costellazione, controlla il video tutorial sull'osservazione delle stelle.

Il Grande Carro è la stessa cosa dell'Orsa Maggiore?

Il Grande Carro è l'asterismo dell'Orsa Maggiore, il modello prominente di stelle che è più piccolo della costellazione stessa. Forma il quarto posteriore dell'Orsa Maggiore. Il Grande Carro è composto da sette stelle principali, sei delle quali sono le più luminose dell'intera costellazione. Il resto dell'Orsa Maggiore è difficile da vedere ad occhio nudo quando il cielo è inquinato dalla luce. Scopri come trovare l'Orsa Maggiore e altre costellazioni nella nostra infografica.

Scopri come trovare facilmente le stelle e le costellazioni famose nel cielo notturno. Scopri fatti interessanti su ciascuna delle costellazioni.
Vedi Infografica

Perché le costellazioni dell'Orsa Maggiore e dell'Orsa Minore sono chiamate costellazioni circumpolari?

L'Orsa Maggiore e l'Orsa Minore ruotano costantemente attorno a Polaris e non tramontano mai sotto l'orizzonte nell'emisfero settentrionale. Ecco perché sono chiamate costellazioni circumpolari. Possono essere sopra o sotto la stella polare, a seconda della stagione. La costellazione circumpolare più conosciuta nell'emisfero australe è la Croce del Sud. Verifica la tua conoscenza sulle costellazioni nel gioco degli indovinelli!

Le misteriose formazioni stellari nel cielo notturno hanno affascinato l'umanità fin dall'antichità. In questo quiz dovrai indovinare le costellazioni più famose dalle loro immagini. Riuscirai a distinguere Cassiopea dall'Orsa Maggiore? Gioca al nostro quiz e scoprilo!
Fai il quiz!

Ora sai che c'è di più nell'Orsa Maggiore oltre al famoso asterismo a forma di ciotola. È importante per la cultura, la scienza e persino la navigazione marittima. Inoltre, ti aiuta a localizzare altre stelle e costellazioni nel cielo notturno. Quindi, inizia a esplorare l'universo dal Grande Carro!

Il testo di credito:
Immagine di credito:Vito Technology, Inc.
Trustpilot