Le comete più luminose del 2020 e del 2021

~4 min
Comet Neowise

Quest'anno, nonostante tutti gli sconvolgimenti, è stato comunque fantastico per tutti gli amanti delle comete. Nell'articolo di oggi, parleremo di un'altra cometa che potrai vedere prima che finisca l'anno, ricorderemo le comete più spettacolari del 2020 e faremo delle previsioni su quelle più luminose del 2021.

Un'altra cometa per il 2020!

Dato che il 2020 non è ancora terminato, inizieremo parlando della cometa visibile a dicembre. C/2020 S3 (Erasmus) è stata scoperta il 17 settembre del 2020 da un astronomo sudafricano, Nicolas Erasmus. Si tratta di una cometa a lungo periodo, con un periodo di rivoluzione di circa 1.800 anni. Due millenni fa, quando si avvicinò alla Terra l'ultima volta, la cometa passò inosservata, perché il telescopio non era ancora stato inventato.

Erasmus è una cometa abbastanza luminosa, che potrebbe raggiungere una magnitudine massima di 5,7, ma dovrai affrettarti se vuoi vederla. Il 12 dicembre 2020, la cometa raggiungerà il perielio, ovvero il suo punto più vicino al Sole. Da quel momento in poi, non sarà più osservabile, poiché verrà oscurata dal bagliore del Sole. In questo momento, puoi cercare di individuare C/2020 S3 (Erasmus) con un binocolo o un piccolo telescopio. Il modo più semplice per localizzare la cometa è quello di usare l'app Star Walk 2: basta toccare l'icona della lente d'ingrandimento e digitare "Erasmus" nel campo di ricerca.

Intorno al periodo di Natale, la cometa scenderà troppo in basso nel cielo e non sarà più osservabile da terra. Tuttavia, la navicella spaziale SOHO Solar Heliospheric Observatory della NASA/ESA sarà in grado di guardare Erasmus lasciare l'area in prossimità del nostro pianeta, mentre la cometa arriverà nel campo visivo del coronografo LASCO C2 della SOHO.

Le tre comete più memorabili del 2020

La regina indiscussa tra le comete del 2020 è stata C/2020 F3 (NEOWISE). Sin dalla sua scoperta, avvenuta a marzo del 2020, sempre più osservatori si sono interessati alla cometa, poiché diventava più luminosa e si avvicinava alla Terra ogni giorno di più. Nel corso dei tre mesi, ha brillato con una magnitudine che è passata da 17 a 1 ed era chiaramente visibile a occhio nudo. Come risultato, NEOWISE con ogni probabilità è diventata una delle comete più fotografate della storia. Se anche tu sei riuscito a scattarne una foto, congratulati con te stesso, poiché NEOWISE non tornerà per almeno 7.000 anni.

La seconda cometa più luminosa è stata C/2020 F8 (SWAN), scoperta anch'essa a marzo del 2020. Con la sua chioma verdastra e una coda lunga 15 milioni di chilometri, la cometa ha offerto uno spettacolo splendido, specialmente per gli osservatori dell'emisfero australe. Alla fine di aprile, ha brillato nel cielo con una magnitudine pari a 5 ed era abbastanza luminosa da essere visibile a occhio nudo. Sfortunatamente, poco tempo dopo, la cometa ha iniziato a perdere luminosità e sembrava addirittura andare in pezzi.

Il terzo posto è occupato dalla cometa di lungo periodo C/2019 U6 (LEMMON). Essa fu scoperta dal Mount Lemmon Survey il 31 ottobre 2019. Nel mese di giugno del 2020, la cometa raggiunse una magnitudine visiva pari a 6 ed era visibile con binocolo o persino a occhio nudo nei limpidi cieli notturni. Non era neanche lontanamente luminosa ai livelli di NEOWISE, ma ha comunque offerto una vista spettacolare a chi è riuscito a individuarla.

Comete da vedere nel 2021

Ecco una breve lista delle comete in arrivo, a cui potrebbe valere la pena dedicare un po' di attenzione il prossimo anno.

Nel giugno del 2021, riceveremo la visita di una cometa di breve periodo, 7P/Pons–Winnecke, che ha un periodo di rivoluzione di circa 6 anni. Questa cometa è nota da 200 anni, tempo trascorso dalla sua scoperta, avvenuta nel 1819 ad opera di un astronomo francese, Jean Louis Pons. 7P/Pons–Winnecke arriverà abbastanza vicina alla Terra (a circa 0,44 UA) a giugno, ma questo non sarà sufficiente a renderlo un oggetto luminoso nei nostri cieli. Essa raggiungerà una magnitudine visiva pari a 10 e sarà meglio visibile dall'emisfero australe tramite telescopio.

Un'altra cometa di breve periodo, 15P/Finlay, volerà in prossimità del nostro pianeta nel luglio del 2021, illuminandosi fino a una magnitudine pari a 10. Questa cometa fu scoperta nel 1886 da un astronomo sudafricano, William Henry Finlay. Ecco un fatto interessante: di tutte le comete di breve periodo, 15P/Finlay presenta una delle distanze minime d'intersezione orbitale più ridotte con l'orbita della Terra. Nel 2060, essa passerà a circa 0,04 UA da noi, ovvero soltanto circa 6 milioni di km. Questo sarà uno degli avvicinamenti di cometa più prossimo al nostro pianeta della storia! Ahimè, bisognerà attendere un pochino (per usare un eufemismo).

Forse avrai sentito parlare di quest'ultima. Durante la famosa missione Rosetta del 2014, il modulo di atterraggio Philae atterrò con successo su una cometa per la prima volta. La cometa era la 67P/Churyumov–Gerasimenko, che prese il nome dai due astronomi sovietici, Klim Churyumov e Svetlana Gerasimenko, che la scoprirono nel 1969. Questa cometa di breve periodo visiterà la Terra il prossimo anno e raggiungerà il suo punto più vicino a noi a novembre, quando si troverà a circa 0,41 UA di distanza. Si prevede che raggiunga una magnitudine di 9 o anche di 8, che la renderà osservabile attraverso il binocolo.

Per adesso, l'anno 2021 non sembra molto promettente in fatto di comete super luminose. Tuttavia, speriamo per il meglio: nel 2020, nessuno si aspettava che NEOWISE facesse un'apparizione così memorabile. Continua a guardare il cielo!

Aggiornato al 16 gennaio 2021: la cometa Leonard

Una cometa non periodica scoperta di recente, la C/2021 A1 (Leonard), ci farà visita entro al fine del 2021. Essa si avvicinerà maggiormente alla Terra e sarà meglio visibile il 12 dicembre. Secondo le stime, potrebbe brillare con una magnitudine fino a 1,5. Gli osservatori ubicati in corrispondenza di latitudini centro-settentrionali potranno iniziare a osservare la cometa già da settembre, mentre quelli che si trovano nell'emisfero meridionale dovrebbero attendere fino alla seconda metà di dicembre. La cometa Leonard è stata scoperta il 3 gennaio 2021, ad opera dell'astronomo americano Gregory J. Leonard presso il Mount Lemmon Observatory in Arizona, USA. Puoi scoprire maggiori dettagli sulla cometa nel nostro articolo.

Il testo di credito:
Immagine di credito:Alexander Andrews
Star Walk 2 logo

Star Walk 2

Scarica su App Store
Get it su Google Play