Doccia di meteore K-Cignidi

~2 min
Doccia di meteore K-Cignidi

Agosto è il mese delle piogge di meteoriti. È iniziato con l'accelerazione delle Perseidi e continua con le Cignidi. Rimani qui, e ne saprai di più sulle Kappa Cignidi e su cosa le rende uniche. Naturalmente, non mancheremo di rispondere alle domande importanti: come vedere questa pioggia di meteoriti e dove sarà visibile.

Per saperne di più sulle piogge di meteoriti, sulle loro origini, sui punti radianti, ecc., clicca qui. Inoltre, qui potrai scoprire come avere la migliore vista sulle “stelle cadenti” nel cielo. Se hai già familiarità con questi fatti, termini e suggerimenti, continua a leggere.

Quando e dove è attiva?

Quella delle Kappa Cignidi è l'ultima pioggia di meteoriti dell'estate. Il flusso è visibile nell'emisfero settentrionale dal 3 al 25 agosto, con un picco il 17 agosto. Si tratta di meteoriti bianco-bluastre e dalla coda corta, che non possono competere con la velocità delle Perseidi. Il punto radiante si trova tra le costellazioni del Dragone, della Lira e del Cigno, vicino alla stella Kappa Cygni.

Più in alto sale il punto radiante, più meteoriti è probabile che tu veda. Per trovare un punto radiante nel cielo, puoi usare l'app Star Walk 2. È una delle possibilità migliori: puoi usarla gratuitamente per osservare le stelle o acquistare più contenuti per estendere la tua conoscenza dello spazio. Inoltre, puoi attivare la modalità AR e goderti il magico cielo notturno con i nomi delle costellazioni, per essere sicuro al 100% di non perderti nemmeno le stelle piccole.

La storia della scoperta delle K-Cignidi

Le Cignidi furono scoperte per la prima volta dall'astronomo Ungherese N. de Konkoly, nella notte tra l'11 e il 12 agosto 1874. Il suo obiettivo principale erano le Perseidi, quindi, quando notò alcune meteoriti di origine sconosciuta, non prestò loro molta attenzione.

Nel 1877, anche l'astronomo inglese William F. Denning notò le k-Cignidi. Come Konkoly, le vide per la prima volta osservando le Perseidi. Tuttavia, continuò l'osservazione per un altro paio di giorni. Nella rivista scientifica The Observatory, scrisse di essere rimasto sorpreso dalla frequenza e dalla luminosità delle meteoriti. Esse apparvero dal confine nord-occidentale della costellazione del Cigno.

Cosa le rende uniche?

Fonti diverse danno dati diversi, ma c'è una cosa che possiamo dire senza dubbio: questa pioggia di meteoriti non è molto studiata. A parte i due astronomi sopra menzionati, non è stato osservato molto in particolare.

Anche se abbiamo menzionato le parole di Denning sulla fantastica luminosità di questa pioggia di meteoriti, articoli recenti dicono che la pioggia di meteoriti K-Cignidi è un flusso debole. Tuttavia, questo flusso contiene un numero significativo di frammenti di grandi dimensioni, che generano palle di fuoco luminose. Si presume che l'attività della pioggia di meteoriti sia altamente variabile di anno in anno: un intervallo possibile è di 6,6 anni. Le k-Cignidi hanno mostrato una maggiore attività nel 2014 e nel 2007 e la loro attività è in crescita dopo la recessione del periodo 1990-2005. Finora, non sappiamo se il 2020 stia preparando qualcosa di speciale, ma è meglio essere sempre pronti!

Seguici sui social media per scoprire altri contenuti educativi e gli ultimi aggiornamenti astronomici. Buona osservazione delle stelle!

Il testo di credito:
Immagine di credito:Vito Technology

Star Walk 2

Star Walk 2 logo
Scarica su App Store
Get it su Google Play