Il Calendario degli Sciami Meteorici nel 2023: Guarda le Stelle Cadenti Solcare il Cielo

Meteor Showers 2023

Nel 2023 sono previste diverse piogge meteoriche, alcune delle quali molto promettenti, che potrebbero costituire uno spettacolo magnifico: tra queste, le Liridi, le Perseidi, le Orionidi e le Geminidi. La nostra guida contiene tutto ciò che vi serve sapere a proposito di queste piogge meteoriche, incluse le date in cui sono attive, il giorno di picco, dove si trova il radiante ed il numero di stelle cadenti all’ora cui dà origine ogni singola pioggia meteorica; inoltre, in fondo, abbiamo riportato alcuni consigli per ottenere il massimo dalle vostre osservazioni, nonché le risposte ad alcune delle domande più comuni sulle stelle cadenti. Per saperne di più sulle stelle cadenti, leggete la nostra infografica!

Consulta questa infografica per conoscere fatti interessanti sugli sciami meteorici. Ottieni suggerimenti su come osservare e fotografare le "stelle cadenti".
Vedi Infografica

Contenuti

Piogge Meteoriche del 2023

Nella lista sottostante sono annoverate le piogge meteoriche da non perdere assolutamente che si verificheranno nel 2023: ognuna di queste ha un tasso orario zenitale (TOZ) di almeno 10 meteore all’ora, ed abbiamo aggiunto l’emoji di una stellina vicino al nome degli sciami meteorici più promettenti, ossia quelli che in caso di condizioni di osservazione favorevoli costituiranno uno spettacolo mozzafiato.

Quadrantidi: 4 Gennaio

  • Meteore all’ora: 110
  • Luna illuminata al: 95%
  • Periodo di attività: 28 dic - 12 gen
  • Radiante: Boote
  • Corpo progenitore: Asteroide 2003 EH1
  • Visibile da: Emisfero Nord

Il primo sciame meteorico dell’anno, le prolifiche Quadrantidi, sarebbe potuto essere uno spettacolo affascinante da guardare. In condizioni ottimali questa pioggia meteorica dà origine a dozzine di meteore all’ora, ma sfortunatamente, nel 2023, il picco delle Quadrantidi è troppo ravvicinato alla Luna piena perché il bagliore di quest’ultima non costituisca un ostacolo all’osservazione delle meteore.

Liridi: 23 Aprile 🌟

  • Meteore all’ora: 18
  • Luna illuminata al: 9%
  • Periodo di attività: 14-30 apr
  • Radiante: Lira
  • Corpo progenitore: Cometa C/1861 G1 Thatcher
  • Visibile da: entrambi gli emisferi

Secondo l’Organizzazione Internazionale Meteorica, le Liridi sono uno sciame meteorico con attività medio-intensa, che occasionalmente dà origine a dei bolidi. La Luna in questo caso non sarà un problema, in quanto sarà una falce molto sottile durante il picco di questa pioggia.

L’emisfero migliore per osservare le Liridi è quello boreale, in quanto il radiante arriva più in alto nel cielo; questo sciame meteorico è visibile anche dall’emisfero sud, ma con un TOZ minore rispetto a quello dell’emisfero nord. L’orario migliore per osservare le Liridi è tra mezzanotte e l’alba.

Eta Aquaridi: 6 Maggio

  • Meteore all’ora: 50
  • Luna illuminata al: 100%
  • Periodo di attività: 19 apr - 28 mag
  • Radiante: Acquario
  • Corpo progenitore: Cometa di Halley
  • Visibile da: entrambi gli emisferi

In una notte senza nuvole, per un osservatore dall’emisfero australe, la pioggia meteorica delle Eta Aquaridi può dare origine fino a 50 meteore al minuto; a nord dell’equatore, questo numero scende a 10-30 stelle cadenti all’ora. Ad ogni modo, quest’anno, non sarà possibile godersi lo spettacolo delle Eta Aquaridi: il bagliore della Luna piena ostacolerà l’avvistamento delle meteore.

Delta Acquaridi del Sud: 30 Luglio

  • Meteore all’ora: 25
  • Luna illuminata al: 89%
  • Periodo di attività: 12 lug - 23 ago
  • Radiante: Acquario
  • Corpo progenitore: Cometa 96P/Machholz
  • Visibile da: entrambi gli emisferi

Le Delta Acquaridi del Sud sono un’altro sciame meteorico prolifico, più facilmente visibile dall’emisfero australe. Le meteore di questo sciame sono piuttosto fioche e ciò le rende difficilmente individuabili quando le condizioni per l’osservazione non sono delle migliori, come nel caso di quest’anno, in cui purtroppo saranno tutt’altro che perfette: la Luna quasi piena nasconderà, col suo bagliore, la maggior parte delle stelle cadenti originate da questa pioggia meteorica.

Una piccola consolazione però c’è: secondo la NASA, ci sarà un’altra opportunità per osservare le Delta Acquaridi del Sud durante il picco delle Perseidi, in agosto. Se durante le osservazioni di questo sciame meteorico individuerete una meteora proveniente dal sud celeste (dove si trova la costellazione dell’Acquario), siate certi che si tratta di una meteora delle Delta Acquaridi del Sud, in quanto il radiante delle Perseidi si trova nel nord celeste.

Perseidi: 13 Agosto 🌟

  • Meteore all’ora: 100
  • Luna illuminata al: 10%
  • Periodo di attività: 17 lug - 24 ago
  • Radiante: Perseo
  • Corpo progenitore: Cometa Swift-Tuttle
  • Visibile da: Emisfero Nord

Le Perseidi sono considerate, a ragione, il miglior sciame meteorico dell’anno nell’emisfero boreale: raggiungono il picco durante le calde notti d’agosto e danno origine a meteore veloci e luminose. Nel 2023, la Luna sarà una falce in fase calante durante il picco di questa pioggia meteorica, e non costituirà quindi un ostacolo alle osservazioni: ciò significa che se il tempo sarà sereno, si vedranno fino a 100 meteore all’ora! L’orario migliore per osservare questa pioggia meteorica è compreso tra mezzanotte e l’alba, quando il radiante si trova più in alto nel cielo.

Draconidi: 9 Ottobre 🌟

  • Meteore all’ora: 10
  • Luna illuminata al: 25%
  • Periodo di attività: 6-10 ott
  • Radiante: Drago
  • Corpo progenitore: Cometa 21P/Giacobini-Zinner
  • Visibile da: Emisfero Nord

Le Draconidi non sono tra gli sciami meteorici più prolifici, ma consigliamo vivamente di osservarle comunque, soprattutto quest’anno, in cui la falce di Luna calante non interferirà con le osservazioni delle meteore. Diversamente dalla maggior parte delle altre piogge meteoriche, le Draconidi raggiungono il picco la sera presto, quindi consigliamo di iniziare le osservazioni non appena sarà abbastanza buio da riuscire a vedere le stelle.

Orionidi: 22 Ottobre 🌟

  • Meteore all’ora: 20
  • Luna illuminata al: 49%
  • Periodo di attività: 2 ott - 7 nov
  • Radiante: Orione
  • Corpo progenitore: Cometa di Halley
  • Visibile da: entrambi gli emisferi

Le Orionidi sono uno sciame meteorico con attività medio-intensa, che registra occasionali episodi di incremento attività: per esempio, secondo l’American Meteor Society, tra il 2006 ed il 2009, l’attività della pioggia meteorica nel momento del picco rivaleggiava con quella delle Perseidi, raggiungendo le 50-75 meteore all’ora. Consigliamo di dare una possibilità alle Orionidi, quest’anno, dato che, nonostante la Luna sia illuminata a metà il giorno del picco, essa tramonterà appena dopo mezzanotte senza interferire quindi da quel momento in poi. L’orario migliore per osservare le Orionidi va da mezzanotte all’alba.

Leonidi: 18 Novembre 🌟

  • Meteore all’ora: 10
  • Luna illuminata al: 25%
  • Periodo di attività: 6-30 nov
  • Radiante: Leone
  • Corpo progenitore: Cometa Tempel-Tuttle
  • Visibile da: entrambi gli emisferi

Le Leonidi sono famose per dare origine a tempeste meteoriche spettacolari: ad esempio, nel 1966, gli osservatori dagli Stati Uniti dichiararono di aver visto tra le 40 e le 50 meteore al secondo! Non vi sono previsioni del genere per il 2023, purtroppo, ma con un cielo buio e limpido dovrebbero essere visibili fino a 10 meteore all’ora; la falce di Luna crescente, nel periodo del picco, interferirà in maniera minima con le osservazioni. Il radiante delle Leonidi sorge poco prima di mezzanotte e raggiunge il suo punto più alto in concomitanza dell’alba.

Geminidi: 14 Dicembre 🌟

  • Meteore all’ora: 150
  • Luna illuminata al: 2%
  • Periodo di attività: 4-20 dic
  • Radiante: Gemelli
  • Corpo progenitore: Asteroide Fetonte (3200 Phaethon)
  • Visibile da: entrambi gli emisferi

Le Geminidi costituiscono uno degli sciami meteorici più spettacolari dell’anno: le meteore cui dà origine sono luminose, ben visibili, sfoggiano colori intensi e non hanno una velocità elevata. Si tenga inoltre presente che nel 2023 le condizioni per l’osservazione saranno particolarmente favorevoli: la pioggia meteorica raggiungerà il picco poco dopo la Luna nuova, per cui il bagliore del nostro satellite naturale non rovinerà la caccia alle meteore. Iniziate le osservazioni attorno alle 22:00 (ora locale), in quanto il radiante sarà già sorto da qualche ora ed avrà già iniziato la sua ascesa verso lo zenit.

Ursidi: 23 Dicembre

  • Meteore all’ora: 10
  • Luna illuminata al: 84%
  • Periodo di attività: 17-26 dic
  • Radiante: Orsa Minore
  • Corpo progenitore: (Cometa) 8P/Tuttle
  • Visibile da: Emisfero Nord

Le Ursidi sono uno sciame meteorico minore che raggiunge il picco vicino al solstizio di dicembre ogni anno, e dà origine a 5-10 meteore all’ora. Questo sciame è spesso trascurato in quanto le luminose Geminidi raggiungono il picco circa una settimana prima, e quest’anno, a maggior ragione, non vale la pena vederlo: la Luna raggiungerà la fase piena solo 3 giorni dopo il picco delle Ursidi, nascondendo col suo bagliore la maggior parte delle meteore.

Questa è la lista delle piogge meteoritiche più interessanti di quest’anno, secondo noi. Nel caso vogliate vedere tutti gli sciami meteorici del 2023 e le date dei loro picchi, consultate il Calendario nell’app Sky Tonight: cliccate sull’icona del calendario nella barra nella parte in basso dello schermo e cliccate sulla sezione Meteore.

Consigli per osservare le stelle cadenti

Di seguito, sono riportati alcuni consigli basilari per migliorare la vostra esperienza di osservazione delle meteore. Se volete testare la vostra conoscenza delle basi della caccia alle meteore, fate il nostro quiz su come vedere le stelle cadenti nel cielo!

Rispondi a questo quiz per testare la tua preparazione in tema di caccia alle meteore e ottieni consigli utili su come osservare il maggior numero di stelle cadenti.
Fai il quiz!
  • Controllate le previsioni del tempo. Per vedere il maggior numero possibile di meteore è necessario un cielo perfettamente terso: le nuvole, la pioggia e la neve possono rovinare facilmente le osservazioni. Per controllare le previsioni del tempo per qualsiasi giorno, guardate la sezione Visibile Stanotte (cliccando sul canocchiale nella striscia in basso nello schermo) nella nostra app per astro-osservatori Sky Tonight.

  • Vestitevi caldi. La caccia alle meteore è un’attività statica, per cui potrebbe venirvi freddo: consigliamo dunque di portarvi via qualche vestito in più per tenervi caldi, pure d’estate. Suggeriamo anche di portare con sé un thermos di tè o caffè caldi.

  • Portatevi un telo dove stendervi, o una sedia a sdraio. Andare a caccia di meteore significa guardare in su per la maggior parte del tempo, quindi invece di aspettare in piedi, sedetevi su di un telo o una sedia a sdraio. Il vostro collo vi sarà riconoscente!

  • Guardate allo zenit. Le meteore sembrano provenire tutte da uno stesso punto, chiamato radiante, ma poi, di fatto, si possono vedere ovunque nel cielo notturno: quindi, più ampia è la porzione di cielo visibile, più possibilità avrete di individuare una stella cadente. Il modo migliore, secondo noi, è di sdraiarsi a pancia in su e guardare direttamente sopra di voi.

  • Usate una torcia elettrica rossa. Diversamente dalle torce elettriche normali, una rossa manterrà quasi inalterato l’adattamento dei vostri occhi al buio. Per costruirvene una, basta semplicemente avvolgere uno strato di cellophane rosso attorno alla vostra torcia.

  • Evitate di guardare il cellulare. Lo schermo del vostro smartphone, con la sua luce blu e la sua luminosità, rovina l’adattamento al buio raggiunto dai vostri occhi, quindi dovreste evitare di usarlo. Se dovete consultare un’app per l’astro-osservazione, attivate la Modalità Notturna: vi farà meno male agli occhi e preserverà un minimo il loro adattamento al buio.

Troverete altri suggerimenti su come osservare e fotografare le meteore durante le piogge meteoriche nel nostro articolo dedicato.

F.A.Q.

Che cos’è una meteora?

Una meteora, o “stella cadente”, è una scia luminosa nel cielo, che si crea quando un pezzetto molto piccolo di polvere cometaria o asteroidale (chiamato meteoroide) brucia nell’atmosfera terrestre. Per saperne di più sulle differenze tra meteore, meteoroidi e meteoriti, provate il nostro quiz.

Sai che differenza c'è tra una stella cadente e un meteorite? E tra comete e asteroidi? Verifica le tue conoscenze astronomiche con il nostro quiz!
Fai il quiz!

A che velocità viaggiano le meteore?

Secondo l’American Meteor Society, i granelli di polvere spaziale che poi diventeranno meteore entrano nell’atmosfera terrestre ad una velocità compresa tra gli 11 km/s ed i 72 km/s. Le Leonidi sono la pioggia meteorica che dà origine alle meteore più veloci di tutte.

Di che colore sono le stelle cadenti?

Le meteore assumono colori diversi a seconda della composizione chimica dei meteoroidi e dell’interazione degli atomi con le molecole nell’atmosfera. Ecco un elenco dei colori riscontrati più di frequente nelle meteore, con l’elemento corrispondente tra parentesi:

  • Giallo-arancione (sodio)
  • Giallo (ferro)
  • Blu-verde (magnesio)
  • Viola (calcio)
  • Rosso (ossigeno ed azoto)

Cos’è una tempesta meteorica?

Una tempesta meteorica è una pioggia meteorica che produce più di 1000 meteore all’ora, ed avviene ogni volta che la Terra passa attraverso un tratto denso di detriti cometari o asteroidali. La tempesta meteorica più spettacolare del secolo scorso fu quella delle Leonidi nel 1966.

In conclusione: Nel 2023 ci saranno diverse piogge meteoriche che varranno la pena di essere osservate, comprese le Liridi, le Perseidi, le Orionidi e le Geminidi. Questo articolo fornisce tutte le informazioni necessarie per osservarle al meglio.

Il testo di credito:
Immagine di credito:Vito Technology, Inc.
Trustpilot