Giornata internazionale del volo spaziale umano

~4 min
Giornata internazionale del volo spaziale umano

Nel 1961, il mondo vide il primo volo spaziale con equipaggio. Ciò che una volta sembrava sconvolgente e impensabile divenne una realtà. All'epoca, ogni minuto in orbita era un miracolo, e ora gli astronauti passano abitualmente sei mesi nello spazio. Vediamo da cosa è iniziato tutto e cosa serve per diventare un astronauta al giorno d'oggi.

Contenuti

Sfondo dell'evento

Un cosmonauta sovietico, Yuri Gagarin, ha condotto il primo volo spaziale umano. Il 12 aprile 1961 trascorse 108 minuti nello spazio a bordo della Vostok 1. L'evento ha segnato l'inizio di una nuova era dell'esplorazione spaziale. La Giornata della Cosmonautica è stata istituita in Unione Sovietica un anno dopo per commemorare l'eroismo del primo cosmonauta e il successo del programma spaziale sovietico.

Nel 2011, 50 anni dopo il volo, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite dichiarata il 12 aprile come Giornata internazionale del volo spaziale umano, che viene osservata annualmente per riaffermare l'importanza dell'esplorazione spaziale per l'umanità.

Diventare un astronauta

Le persone possono volare nello spazio come parte delle missioni spaziali o come turisti spaziali. In quest'ultimo caso, raggiungere lo spazio richiederà tutto il tempo necessario per risparmiare per un biglietto. Ma quanto tempo ci vuole per arrivare nello spazio come astronauta professionista?

Requisiti degli astronauti

Le diverse agenzie spaziali hanno esigenze leggermente diverse, ma più comunemente cercano persone che:

  • abbiano una laurea in un campo richiesto (ad esempio ingegneria, scienza o medicina);
  • abbiano 2-3 anni di esperienza professionale o di studi di dottorato;
  • abbiano esperienza di pilotaggio di aeromobili (non necessaria, ma considerata un vantaggio);
  • siano perfettamente sane, psicologicamente stabili e in ottima forma (ma i muscoli troppo sviluppati sono più un aspetto negativo in assenza di gravità);
  • conoscano le lingue straniere;
  • abbino richiesto la cittadinanza (ad esempio americana per NASA, Stati membri dell'ESA per ESA).

Addestramento astronauti

I candidati astronauti devono completare un programma di formazione volto a prepararli alla vita e al lavoro nello spazio. I futuri astronauti vengono esposti alla microgravità in camere a vuoto e voli parabolici o sott'acqua. La parte importante dell'allenamento è sperimentare l'isolamento per prepararsi ai suoi effetti mentali ed emotivi. Inoltre, devono studiare un'ampia varietà di argomenti, come le lingue straniere, la medicina, l'astronomia e la robotica.

Allora, quanto tempo ci vuole per diventare un astronauta? Riassumiamo: 5-6 anni per ottenere una laurea, poi 2-3 anni per ottenere esperienza professionale, e poi 2-5 anni di formazione. Dopodiché, gli astronauti potrebbero aspettare mesi e persino anni prima di arrivare effettivamente nello spazio. Ma immagina: dopo tutto il lavoro fatto, potresti essere seduto in una navicella spaziale, pronto per iniziare. 3, 2, 1… e decollo!

Il cibo degli astronauti

Aspetta un attimo! Prima di andare nello spazio, potresti voler sapere cosa mangerai lì. Beh, in pratica, il pasto di un astronauta è simile a quello che mangiamo sulla Terra. La differenza è che deve essere preparato appositamente (ad esempio, liofilizzato o termostabilizzato), ma alcuni alimenti possono essere consumati in forme naturali, come frutta e noci.

Gli alimenti che non sono ammessi nello spazio sono il pane e i condimenti granulari, poiché potrebbero ostruire le prese d'aria o rimanere bloccati negli occhi, nella bocca o nel naso di un astronauta. Ecco perché sale e pepe si presentano in forma liquida.

A proposito, la gravità influenza il senso del gusto. In assenza di gravità, i fluidi corporei si muovono liberamente intorno al corpo invece di stabilirsi verso i piedi, come fanno sulla Terra. Questo provoca congestione nasale, il che rende difficile odorare correttamente e induce il cibo ad avere un sapore insipido. Ecco perché molti astronauti preferiscono cibi dai sapori intensi, particolarmente piccanti.

Domande frequenti

Chi è stata la prima astronauta donna?

La prima donna ad andare nello spazio fu Valentina Tereshkova, una cosmonauta sovietica. Il 16 giugno 1963, due anni dopo il volo di Yuri Gagarin, fu lanciata nello spazio a bordo della navicella spaziale Vostok 6 e trascorse 71 ore in orbita attorno alla Terra.

Chi è l'astronauta più giovane?

Per ora, un cosmonauta sovietico German Titov rimane il più giovane di tutti gli astronauti professionisti che sono stati nello spazio. All'età di 25 anni, trascorse un giorno e un'ora nello spazio a bordo del Vostok 2. Inoltre, Oliver Damien dai Paesi Bassi è diventato il più giovane turista spaziale, quando si è unito al volo spaziale Blue Origin il 20 luglio 2021, all'età di 18 anni.

Quanti soldi guadagna un astronauta?

Gli astronauti della NASA guadagnano tra i 104.898 e i 161.141 dollari all'anno. Gli stipendi degli astronauti dell'ESA variano leggermente a seconda dello stato; il valore medio mensile è di circa 5.200 € (per le reclute) a 7.465 € (dopo il primo volo spaziale).

Gli astronauti fumano nello spazio?

È severamente vietato fumare a bordo dell'ISS. Le fiamme libere può causare un incendio nell'ambiente ricco di ossigeno del veicolo spaziale e il fumo di sigaretta può ostruire i filtri dell'aria.

Gli astronauti bevono alcol nello spazio?

Si dice che l'astronauta della NASA Buzz Aldrin prese il vino della comunione prima di calpestare la Luna, e i cosmonauti della stazione Mir avevano una piccola quantità di vodka e cognac a bordo. Comunque, oggigiorno bere a bordo di un veicolo spaziale è severamente proibito.

C'è il Wi-Fi nello spazio?

Sì, c'è il Wi-Fi sulla ISS. Gli astronauti lo usano per comunicare con la Terra e tra di loro: le tute spaziali possono connettersi alla rete e fornire comunicazione tra l'equipaggio di bordo e gli astronauti durante le passeggiate spaziali.

Cosa succede se un astronauta galleggia nello spazio?

Di solito, gli astronauti usano i cavi, ma se si dovessero rompere, un astronauta orbiterebbe per sempre oppure raggiungerebbe la zona gravitazionale terrestre e brucerebbe cadendo attraverso gli strati densi dell'atmosfera.

Quanto costa una tuta da astronauta?

Non esiste un'etichetta del prezzo, poiché alcune agenzie spaziali non divulgano tali informazioni e altre hanno diversi modelli. Si presume che le attuali tute spaziali della NASA costino circa 150 milioni di dollari e la xEMU (Exploration Extravehicular Mobility Unit), che è stata sviluppata per missioni future, potrebbe costare almeno 500 milioni di dollari.

Il testo di credito:
Immagine di credito:Vito Technology, Inc.
Trustpilot