I 5 oggetti non stellari più importanti del mese di novembre

~3 min
I 5 oggetti non stellari più importanti del mese di novembre

Se hai mai voluto fare un salto di qualità con le osservazioni astronomiche e immergerti nell'affascinante mondo degli oggetti non stellar, questo è il momento giusto per iniziare. Nell'articolo di oggi abbiamo individuato 5 tra i più spettacolari oggetti non stellari che si possono ammirare nel mese di novembre. Iniziamo subito a esaminarli!

Che cos'è un oggetto non stellare?

Il termine "oggetto non stellare" (deep-sky object, o DSO) è usato prevalentemente dagli astronomi amatoriali, e indica quegli oggetti astronomici che si trovano al di fuori del Sistema Solare e che non sono singole stelle. Tra i DSO si annoverano galassie, nebulose planetarie e ammassi stellari.

I DSO sono oggetti affascinanti, ma sono generalmente ignorati dagli astronomi amatoriali, dal momento che possono essere davvero difficili da osservare, anche con i telescopi di maggiori dimensioni. Fortunatamente, questo non è più un problema, grazie al nuovo telescopio smart dei nostri amici dell'Unistellar! Il loro eVscope rende possibile osservare i DSO in modo semplice e veloce, e permette di visualizzare i DSO con colori vividi e ricchi di dettagli. Gli utenti di Star Walk possono saperne di più sull'eVscope e acquistare il telescopio qui.

1. Galassia del Triangolo

Il primo DSO del nostro elenco è la Galassia del Triangolo, catalogata come M33 o NGC 598. Questa galassia ha una forma a spirale, tuttavia il suo nome deriva dalla costellazione a forma di triangolo in cui può essere localizzata. È la terza più grande del cosiddetto Gruppo Locale di galassie, seguendo la Galassia di Andromeda e la Via Lattea. La Galassia del Triangolo è grande circa la metà della nostra Via Lattea e contiene circa 40 miliardi di stelle, contro i 400 miliardi della Via Lattea e i 1.000 miliardi della Galassia di Andromeda.

Sebbene la galassia del Triangolo sia uno degli oggetti permanenti più lontani che possono essere individuati ad occhio nudo, un binocolo o un piccolo telescopio ti aiuteranno a individuare il centro più luminoso della galassia. Per vedere ancora più dettagli, occorrono attrezzature e competenze astrofotografiche, oltre a un notevole investimento di tempo, a meno che non venga utilizzato un telescopio smart, ad esempio l'Unistellar eVscope!

2. Galassia NGC 891

Se hai la possibilità di vedere la galassia NGC 891, situata nella costellazione di Andromeda, potresti notare che ha un aspetto stranamente familiare: la sua forma allungata assomiglia molto alla Via Lattea vista dalla Terra! NGC 891 è così simile perché la vediamo di profilo e non dall'alto o dal basso. La nostra visione della Via Lattea è più o meno la stessa, dato che viviamo all'interno del disco della galassia. La NGC 891 è una galassia a spirale come la nostra, con dimensioni e luminosità simili. Per distinguere il debole alone di luce della galassia sono necessari telescopi di dimensioni da piccole a modeste, oppure si può usare l'eVscope Unistellar per osservare tutta una serie di dettagli colorati.

3. Nebulosa Manubrio

La prossima è la prima nebulosa planetaria mai scoperta: la Nebulosa Manubrio, conosciuta anche come M27, o NGC 6853. Si trova nella costellazione della Volpetta. La nebulosa ha la forma di una sfera irregolare, la cui area più luminosa assomiglia a una mela mangiata per metà. Per questo motivo, a volte viene chiamata la Nebulosa del Nucleo della Mela. La Nebulosa Manubrio è particolarmente adatta per le osservazioni astronomiche amatoriali: è relativamente luminosa e di grandi dimensioni, per cui si riesce a individuare la sua sfera leggermente verdastra anche utilizzando un binocolo, con il cielo perfettamente buio.

4. Nebulosa Anello

La Nebulosa Anello (conosciuta anche come M57 o NGC 6720) è la seconda nebulosa planetaria mai scoperta. Si trova nella costellazione della Lira, a sud della luminosa stella Vega. La caratteristica forma circolare della Nebulosa Anello ricorda un anello o un bagel, e da questo deriva il suo nome. Questa nebulosa è anche piuttosto luminosa, il che la rende un obiettivo molto apprezzato dagli astronomi amatoriali. Tuttavia, è troppo piccola per essere osservata con un binocolo, perciò bisogna preparare il telescopio se si vuole osservarla.

5. Ammasso globulare Messier 92

Ultimo, ma non per importanza, l'ammasso stellare Messier 92, che si trova nella costellazione di Ercole. Appartiene alla categoria degli ammassi globulari: accumuli sferici di stelle molto vecchie e con un numero di stelle molto superiore a quello degli ammassi aperti. Messier 92 è uno degli ammassi globulari più antichi e luminosi della Via Lattea, e comprende circa 330.000 stelle. L'ammasso si può osservare con un binocolo o un telescopio, o anche ad occhio nudo se si è fortunati. E, se possiedi un eVscope, preparati a rimanere stupito da ciò che vedrai!

Goditi questi cinque spettacolari oggetti non stellari visibili a novembre. Ti auguriamo un cielo limpido e una piacevole osservazione delle stelle!

Il testo di credito:
Immagine di credito:Pixabay

Star Walk 2

Star Walk 2 logo
Scarica su App Store
Get it su Google Play
Unistellar telescope