La grande congiunzione: Giove e Saturno appaiono vicini come non li si vedeva dal 1623

~2 min
Jupiter and Saturn over blue mountains

Alla fine del 2020, Giove e Saturno appariranno vicini come non accadeva dal 1623. Ecco tutto ciò che dovete sapere su questo evento irripetibile.

Giove e Saturno saranno davvero così vicini?

In termini di distanza spaziale, no. Il giorno della loro grande congiunzione, che corrisponde anche al giorno del solstizio di dicembre, Saturno sarà approssimativamente a una distanza doppia dalla Terra rispetto a Giove.

Per gli osservatori dalla Terra, sì. Sarà la congiunzione di Giove e Saturno più ravvicinata a cui la maggior parte di noi potrà mai assistere. A dicembre, i due pianeti saranno distanti solamente 0,1 gradi e potrebbero sembrare un'unica luminosa stella.

Cos'è la grande congiunzione del 2020?

Osservati dalla Terra, visivamente i due giganti gassosi effettuano un passaggio ravvicinato una volta ogni 20 anni. Questo fenomeno viene chiamato "grande congiunzione". Tuttavia, quest'anno la distanza visiva tra Giove e Saturno sarà la minore degli ultimi 400 anni.

In passato, una congiunzione altrettanto ravvicinata avvenne il 16 luglio 1623, solo 14 anni dopo l'invenzione del primo telescopio. A quel tempo, i giganti gassosi erano molto vicini al Sole (13 gradi a est della stella gigante), quindi non erano molte le persone nelle condizioni di poterli osservare. L'ultima volta che si è verificata una congiunzione osservabile simile è stata il 4 marzo 1226.

Quando e come è possibile osservare questa grande congiunzione?

La grande congiunzione del 2020 avrà luogo il 21 dicembre, alle 13:22 GMT. In quel momento, i pianeti si troveranno nella costellazione del Capricorno: un luminoso Giove brillerà a una magnitudine di -2,0, mentre Saturno, significativamente più debole, avrà una magnitudine di 0,6.

Anche se il momento saliente arriverà nell'istante esatto della congiunzione, iniziate subito a osservare e scoprite se riuscite a notare la riduzione di distanza visuale fra i due giganti gassosi. Anche dopo il 21 dicembre, rimarranno piuttosto vicini e concluderanno il 2020 a una distanza visiva di circa 1 grado.

Osservando ad occhio nudo, a prima vista i pianeti sembreranno brillare come fossero uno soltanto. Usate un binocolo per vederli separatamente nello stesso campo visivo. Per avere una visione decente dei pianeti e, possibilmente, delle lune di Giove, vi servirà un telescopio da 200 mm. Se il tempo non dovesse essere favorevole o le intense luci della città dovessero disturbare l'osservazione, non preoccupatevi. Usate Star Walk 2 per non perdere questo straordinario evento. Impostate una notifica, trova i pianeti nell'app e attivate la Modalità AR per visualizzare il cielo sullo schermo in tempo reale.

Quando ci sarà la prossima grande congiunzione?

Le prossime grandi congiunzioni dopo il 2020 si verificheranno nel 2040 e nel 2060. Tuttavia, la distanza visiva minima tra Giove e Saturno durante entrambi questi eventi sarà di 1,1 gradi, 11 volte superiore rispetto al 2020.

Quando diciamo che la congiunzione del 2020 è eccezionalmente ravvicinata, parliamo sul serio. Nell'arco di mille anni, dal 1600 al 2599, ci sono solo sei grandi congiunzioni in cui la distanza visiva minima fra Giove e Saturno è inferiore a 0,2 gradi: quelle del 1623, 1683, 2020, 2080, 2417 e 2477.

Restate con noi per ricevere notifiche sugli eventi astronomici più importanti! Vi auguriamo cieli sereni e una felice osservazione delle stelle.

Il testo di credito:
Immagine di credito:Vito Technology
Star Walk 2 logo

Star Walk 2

Scarica su App Store
Get it su Google Play