Ammassi stellari a marzo 2022

~3 min
Ammassi stellari a marzo 2022

Gli ammassi stellari (insieme a galassie e nebulose) appartengono alla categoria degli "oggetti del cielo profondo", ossia elementi spaziali a debole intensità che si trovano al di fuori del nostro Sistema solare. In questo articolo descriviamo quattro ammassi stellari che si possono vedere a marzo, due dei quali saranno accompagnati dalla Luna!

3 marzo: le Pleiadi del Sud

Le Pleiadi del Sud (note anche come IC 2602 o "Ammasso Theta Carinae") sono un agglomerato aperto di stelle facenti parte della costellazione della Carena. Come si può intuire dal suo nome comune, questo ammasso stellare è visibile solo nell'emisfero meridionale. Con una magnitudine di 1,9, ha una luminosità più debole della sua controparte settentrionale (le Pleiadi), ma si può ancora individuare ad occhio nudo. Tuttavia, è meglio usare un binocolo o un telescopio per osservarlo. Il 3 marzo, le Pleiadi del Sud sorgeranno in alto nel cielo intorno alla mezzanotte, ora locale.

Puoi individuare facilmente questo oggetto del cielo profondo con l'app Sky Tonight. Tocca l'icona della lente di ingrandimento, digita "IC 2602" nel campo di ricerca, quindi tocca l'icona della destinazione e vedrai la posizione attuale delle Pleiadi del Sud.

8 marzo: le Pleiadi e la Luna

Le Pleiadi (note anche come M45) sono un meraviglioso ammasso aperto nella costellazione del Toro. Non solo è uno degli ammassi stellari più vicini a noi, ma è anche l'oggetto Messier più vicino, con una distanza dalla Terra pari a circa 444 anni luce. Le Pleiadi sono facili da individuare nel cielo: ad occhio nudo, sembrano un piccolo "mestolo" sfocato, composto da sei stelle luminose. Con un paio di binocoli, potrai vedere più stelle nell'ammasso. L'8 marzo, le Pleiadi più luminose (magnitudine 1,2) saranno accompagnate dalla Luna crescente nel cielo. Il nostro satellite naturale sarà posizionato a 3,8° dall'ammasso stellare più vicino all'approccio.

Qual è il più grande: distanza lunare, unità astronomica o anno luce? Come vengono utilizzate queste unità? Dai un'occhiata alla nostra infografica per scoprirlo!
Vedi Infografica

9 marzo: l'Ammasso del pozzo dei desideri

L'Ammasso del pozzo dei desideri (noto anche come NGC 3532 o "Pincushion Cluster") è un agglomerato aperto di stelle facenti parte della costellazione della Carena. Curiosità storica: è stato il primo punto mai osservato dal telescopio spaziale Hubble. In una notte chiara e buia, si può vedere NGC 3532 a occhio nudo: sembra una macchia nebulosa nel cielo. Attraverso un binocolo o un telescopio, questo splendido oggetto del cielo profondo sembra una collezione di monete d'argento sparse sul fondo di un pozzo, da cui deriva uno dei vari soprannomi. Per chi vive nell'emisfero australe, si potrà osservare l'Ammasso del pozzo dei desideri il 9 marzo, quando si leverà alto nel cielo intorno alla mezzanotte ora locale, con una magnitudine apparente di 3.

14 marzo: l'Ammasso dell'alveare e la Luna

L'Ammasso dell'alveare (noto anche come M44, NGC 2632 e "Ammasso del Presepe") è un agglomerato aperto di stelle facenti parte della costellazione del Cancro. Un altro fatto storico: nel 2012, gli astronomi hanno individuato dei pianeti in orbita attorno a stelle simili al Sole proprio in questo ammasso. Sono stati i primi pianeti mai scoperti in un ambiente stellare così denso.

In condizioni favorevoli, l'Ammasso dell'alveare (magnitudine 3,7) si può vedere ad occhio nudo: sembra una macchia sfocata di luce nel cielo. Con il binocolo 10x50, dovresti essere in grado di distinguere fino a 20 stelle nell'ammasso. Ti suggeriamo di provare ad osservare l'Ammasso dell'alveare il 14 marzo, quando si affiancherà a una Luna dall'aspetto ceroso e gibboso nel cielo. All'approccio più vicino, la Luna sarà posizionata a 3,7° di distanza dall'ammasso stellare.

Auguriamo a tutti cieli sereni e buone osservazioni!

Il testo di credito:
Immagine di credito:Vito Technology, Inc.
Trustpilot