Lo sciame meteorico delle Perseidi

Lo sciame meteorico delle Perseidi

Lo sciame meteorico delle Perseidi raggiunge il suo picco nella notte tra il 12 e 13 agosto (Notte di San Lorenzo). Fin da un paio di notti prima e dopo quella del picco, la quantità di meteore subirà una lieve riduzione, ma varrà ugualmente la pena di ammirarne la caduta. Purtroppo, quest’anno l’evento sarà disturbato dall’estremo chiarore della Luna piena, che nasconderà le meteore meno luminose. Fortunatamente, le Perseidi sono molto luminose e il loro spettacolo dura a lungo!

A dare origine alle Perseidi è la 109/Swift Tuttlee, una cometa con un tempo di rivoluzione par a 133 anni. Il periodo di attività dello sciame delle Perseidi va dal 13 luglio al 26 agosto, quindi vi consigliamo di volgere il vostro sguardo al cielo anche dopo questa settimana, se volete vederle. Quando raggiunge il picco di massima attività, questo sciame produce 60-80 meteore all’ora, molte delle quali brillano fino a sembrare vere e proprie palle di fuoco impazzite!

Nonostante siano visibili nell’intero cielo notturno, le meteore inizieranno e irradiarlo provenendo da un punto (denominato radiante) tra la costellazione della Giraffa (in latino Camelopardalis) e quella di Perseo, un eroe della mitologia greca, dal quale deriva il nome di questo sciame. Durante le sere di metà agosto, il radiante è basso nel cielo – mentre è quasi verticale all’alba. Gli sciami meteorici sono maggiormente visibili nei cieli bui prima dell’alba.

Quest’anno, il maggior numero di stelle cadenti dovrebbe essere visibile a partire da lunedì notte fino a martedì mattina (ossia la notte dal 12 al 13 agosto), quando la Terra raggiungerà la distanza minima dall’orbita della cometa 109P/Swift-Tuttle e della parte più densa del suo sciame di detriti. L’orario decisamente migliore per ammirare questo spettacolo è verso le 4 del mattino, ora locale, quando il radiante sarà quasi sulla verticale.

Per ottenere i migliori risultati, provate a cercare un luogo di osservazione che offra la vista a un cielo più aperto possibile. Per agevolare l’osservazione, potete oscurare la luce della Luna dietro a un edificio, o un albero. Potrete iniziare ad ammirare lo spettacolo non appena farà buio.

Ricordatevi che i binocoli e telescopi non vi aiuteranno a osservare le meteore, in quanto i rispettivi campi visivi sono troppo ristretti. Usate Star Walk 2 per identificare lo sciame meteorico nel cielo e godetevi le luminose Perseidi a occhio nudo!

Buona osservazione!

Il testo di credito:
Immagine di credito:Vito Technology

Star Walk 2 Free

Star Walk 2 Free logo
Scarica su App Store
Get it su Google Play