La lista delle ultime 5 grandi comete

~3 min
La lista delle ultime 5 grandi comete

La cometa NEOWISE fa tendenza, ma si tratta della prima cometa che ha catturato l'attenzione degli appassionati di astronomia? Ce ne sono state altre anche nel XXI secolo. Ecco un elenco delle 5 grandi comete che sono apparse nel nostro cielo, negli ultimi 30 anni. Cos'è una grande cometa e quando apparirà la prossima? Tutto quello che devi sapere lo troverai qui!

Cos’è una grande cometa?

Non esiste una definizione ufficiale di questo fenomeno. Spesso si possono definire grandi le comete che sono abbastanza luminose da essere notate ad occhio nudo e che sono ben note al di fuori della comunità astronomica.

Ci sono tre criteri che una cometa deve soddisfare per essere definita grande:

  • Un nucleo grande e attivo;
  • Un approccio prossimo al Sole;
  • Un approccio prossimo alla Terra.

Sebbene di solito le comete prendono il nome dai loro scopritori, i nomi delle grandi comete contengono l'anno in cui sono diventate grandi, ad esempio La grande cometa del 1811. Quando utilizzi Star Walk 2 per l'osservazione delle comete, digita il nome della cometa che stai cercando o l'anno della scoperta nel campo di ricerca (ad esempio 2020 o NEOWISE), e potrai seguirne la traccia nel cielo.

La Grande Cometa del 1996 o la Cometa Hyakutake

La cometa Hyakutake (o C/1996 B2) fu scoperta il 30 gennaio 1996 dall'astronomo dilettante giapponese Yuji Hyakutake. Al momento della sua scoperta, la cometa brillava ad una magnitudine di 11.0. Nel marzo 1996, l'avvicinamento della cometa alla Terra fu uno dei più ravvicinati degli ultimi 200 anni. La Hyakutake con la coda più lunga mai registrata per una cometa, fu eccezionalmente luminosa e facile da guardare ad occhio nudo. Secondo le previsioni del periodo orbitale della cometa, essa non tornerà nel Sistema Solare interno prima di 70.000 anni.

La Grande Cometa del 1997 o la Cometa Hale-Bopp

La cometa Hale-Bopp (o C/1995 O1) fu scoperta casualmente 25 anni fa, il 23 luglio 1995, da due osservatori americani, Alan Hale e Thomas Bopp. La cometa aveva una magnitudine apparente di 10,5 e la sua posizione orbitale era stata calcolata come 7,2 AU dal Sole. Fu vista a occhio nudo per un periodo incredibilmente lungo, ovvero 18 mesi, che è il doppio del precedente record stabilito dalla Grande Cometa del 1811.

La Grande Cometa del 2007 o la Cometa McNaught

La prima grande cometa del XXI secolo (C/2006 P1) fu avvistata nel cielo, il 7 agosto 2006, dall'astronomo anglo-australiano Robert H. McNaught. Fu facile osservarla a occhio nudo nell'emisfero australe, nei mesi di gennaio e febbraio 2007. La cometa brillò vividamente e fu la seconda più luminosa, dal 1935 a questa parte.

La Grande Cometa del 2013 o la Cometa ISON

Diciamolo francamente, questa cometa può essere definita solo una grande cometa. Fu scoperta il 21 settembre 2012 da due astronomi dilettanti russi. In quel momento, la magnitudine apparente dell'oggetto si aggirava intorno al 19,0. La cometa ISON aveva un'orbita preliminare molto simile a quella della Grande Cometa del 1680. Anche se vi furono molteplici ipotesi che sarebbe diventata una delle più brillanti da decenni, anche più luminosa della Luna, non divenne mai abbastanza visibile.

Il 28 novembre 2013, la cometa non sopravvisse al perielio e si disintegrò a causa del calore del Sole.

La Cometa C/2020 F3 (NEOWISE)

A differenza della cometa ISON, C/2020 F3 ha superato con successo il suo perielio il 3 luglio. La questione principale è la seguente: possiamo definirla una grande cometa? È già una delle più brillanti comete dell'emisfero nord dopo la cometa Hale-Bopp ed è stata ampiamente osservata da molti osservatori di stelle, poiché è perfettamente visibile ad occhio nudo. È stata anche considerata da Seiichi Yoshida e Farmer's Almanac, nonché dalla NASA, come una potenziale grande cometa.

Riguardo alle informazioni dettagliate su questa sorprendente cometa, abbiamo già pubblicato un articolo su C/2020 F3, clicca qui per saperne di più.

Il 23 luglio, festeggeremo non solo il 25° anniversario della scoperta della cometa Hale-Bopp, ma anche l'approccio più ravvicinato di NEOWISE alla Terra. Si verificherà il 23 luglio 2020, alle 01:14 UTC, a una distanza di 0,69 AU (103 milioni di km). Non perdete l'occasione di vedere questa bellissima cometa. Potrebbe essere l'ultima nel futuro imminente!

Prossime Grandi Comete

Se consideriamo NEOWISE una grande cometa, allora negli ultimi 30 anni sono state registrate 5 grandi comete. Queste comete sono abbastanza rare: in media, una grande cometa appare una volta ogni dieci anni e il suo periodo orbitale può superare le migliaia di anni. Secondo le statistiche, nessuna nuova grande cometa si presenterà nel futuro prossimo.

Il testo di credito:
Immagine di credito:John Wheatley

Star Walk 2

Star Walk 2 logo
Scarica su App Store
Get it su Google Play