L’osservazione delle stelle questa settimana: cosa si vedrà nel cielo?

~3 min
L’osservazione delle stelle questa settimana: cosa si vedrà nel cielo?

Questa settimana ci riserverà nuovi e importanti eventi astronomici. La Luna, passando all’ultimo quarto, abbandonerà il cielo serale. Nel frattempo, Marte apparirà nella sua massima grandezza, i luminosi pianeti Giove e Saturno continueranno ad apparire all’imbrunire, mentre Venere brillerà nel cielo prima dell'alba. Tenete gli occhi aperti anche per quanto riguarda l’osservazione delle meteore! Leggete il nostro articolo per saperne di più in merito a questi e altri eventi astronomici degni di nota, a cui potrete assistere dal 6 all'11 ottobre 2020.

La luna calante

Ora che ha superato la sua fase di plenilunio, la Luna calerà e sorgerà più tardi ogni notte, privando i cieli della prima serata del suo chiarore e, quindi, rendendoli più bui per gli osservatori di tutto il mondo. Martedì notte, la Luna si posizionerà a sinistra della brillante stella arancione Aldebaran, l'occhio ardente della costellazione del Toro. Mercoledì notte, la Luna si sposterà e si siederà sopra la stella di media magnitudine chiamata Zeta (ζ) Tauri, la quale indica la punta del corno meridionale del Toro. Il famoso resto di supernova Nebulosa del Granchio , noto anche come Messier 1, si troverà a circa metà strada tra la Luna e quella stella.

Giovedì e venerdì, la Luna attraverserà la costellazione dei Gemelli. Quando raggiungerà la sua fase dell'ultimo quarto, alle 0:39 GMT di sabato 10 ottobre, la Luna sorgerà intorno a mezzanotte e rimarrà visibile nel cielo meridionale per tutta la mattina. La settimana contraddistinta dai cieli serali senza il chiarore della Luna che segue l'ultimo trimestre, è il periodo migliore del mese di ottobre per osservare i corpi astronomici della mappa celeste. Quando la falce della Luna calante sorgerà verso l'1 del mattino ora locale di domenica 11 ottobre, essa si troverà sopra il grande ammasso stellare noto come Ammasso del Presepe, o Messier 44, nella costellazione del Cancro.

Marte è vicinissimo alla Terra

Lunedì sera, e fino a martedì mattina, Marte si trovava nel punto più vicino alla Terra, una posizione che non raggiungerà più fino al 2035. Ciò significa che, praticamente, con un telescopio di qualsiasi dimensione è possibile osservare il disco di color rubino di Marte - e forse alcuni segni sulla sua superficie! Approfittate di ogni notte serena di questa settimana per vedere Marte nella sua massima grandezza! La prossima settimana, Marte raggiungerà l'opposizione e apparirà nel suo massimo splendore: seguite le nostre notizie per non perdervi questo evento spettacolare.

Questa settimana, il luminosissimo Marte di colore rossastro sorgerà a oriente prima delle 19:30 (nel vostro fuso orario locale). Raggiungerà più di un terzo del cielo sud-orientale entro la tarda sera, dopodiché salirà a poco più della metà di quello meridionale entro le 2 del mattino ora locale e, infine, tramonterà a occidente dopo l'alba. Il Pianeta Rosso brillerà tra le stelle della costellazione dei Pesci.

Osservate i pianeti splendenti

Non molto tempo dopo le 19:00 ora locale, nella parte inferiore del cielo meridionale apparirà, molto luminoso, il bianco Giove. Poco dopo, nelle vicinanze apparirà Saturno, giallastro e con una luminosità più debole, seduto alla sinistra di Giove.

Dopo le 20:00 ora locale, Marte e i pianeti giganti di ghiaccio Urano e Nettuno appariranno in tutto il mondo sopra l'orizzonte. Il cielo serale senza Luna di questa settimana sarà quello ideale per osservarli. Il blu-verde Urano attraverserà il cielo tutta la notte tra le stelle dell'Ariete meridionale. Nettuno, che sorgerà nel tardo pomeriggio, si troverà tra le stelle dell'Acquario nord-orientale, a sinistra della stella di magnitudine media Phi (φ) Aquarii.

Venere, che ha brillato per un po’ di tempo nel cielo orientale prima dell'alba, sorgerà questa settimana verso le 4 del mattino ora locale e, quindi, rimarrà visibile nel cielo orientale fino all'alba. Se osservato con un telescopio da cortile, Venere mostrerà una sagoma gibbosa e semi-illuminata. Questa settimana, il pianeta attraverserà la costellazione del Leone, scendendo al di sotto di Regolo, la luminosa stella bianca della costellazione del Leone.

Picco dello sciame meteorico delle Draconidi

Lo sciame meteorico delle Draconidi, che si verifica tra il 6 e il 10 ottobre di ogni anno, raggiungerà il picco durante la notte di mercoledì 7 ottobre. Il momento migliore per osservare le Draconidi sarà dopo il tramonto, quando il radiante dello sciame sarà nella costellazione del Drago e posizionato in alto nel cielo settentrionale. Scoprite di più su questo e altri sciami meteorici di ottobre nel nostro prossimo articolo!

La guida per osservare le stelle Star Walk 2 vi aiuterà a localizzare nella volta celeste costellazioni, stelle, costellazioni, pianeti e altri corpi astronomici. Basta digitare il nome dell'oggetto nel campo di ricerca e selezionarlo nell'elenco, dopodiché visualizzerete la sua posizione nel cielo sopra di voi.

Vi auguriamo cieli sereni e felice osservazione delle stelle!

Il testo di credito:
Immagine di credito:Vito Technology

Star Walk 2

Star Walk 2 logo
Scarica su App Store
Get it su Google Play