Non mancate all’appuntamento con lo sciame meteorico delle Orionidi di novembre

~3 min
Non mancate all’appuntamento con lo sciame meteorico delle Orionidi di novembre

Se vi siete mai chiesti non solo di quando osservare uno sciame meteorico, ma anche da dove proviene, da cosa è composto e cosa c'è oltre l'atmosfera terrestre, allora questo articolo fa per voi. Abbiamo anche preparato un'offerta speciale, quindi non fatevela scappare!

Quando osservare le Orionidi a novembre

Lo sciame meteorico che potrete osservare in questa settimana di novembre è quello delle Orionidi. Sarà attivo dal 13 novembre al 6 dicembre e produrrà un picco di meteore intorno al 28 novembre. Anche al culmine della sua attività, la quantità massima di meteore che potrete scorgere dall'emisfero boreale sarà di 3 all'ora. Dall'emisfero australe, con condizioni di cielo sereno potrete aspettarvi 2 meteore all'ora.

Il radiante delle Orionidi di novembre si trova al confine tra Toro e Orione, 9 gradi a nord della stella con magnitudine 2a magnitudine nota con il nome di Bellatrix. Osservate questo sciame meteorico dopo mezzanotte, quando il suo radiante si trova sul punto più in alto sopra l'orizzonte. Le sue meteore solcheranno l'atmosfera terrestre a una velocità di 43 km/sec. Dato che questa velocità è relativamente bassa, molto probabilmente non vedrete palle infocate luminose.

Esistono opinioni diverse riguardo al corpo astrale di origine delle Orionidi di novembre. Secondo alcune fonti, sarebbe sconosciuto perché già disintegrato. Secondo altri studi, invece, questo sciame meteorico ha avuto origine da una grande cometa, la - C/1917 F1 (Mellish). A provocare lo sciame meteorico delle Orionidi di novembre sono i detriti cosmici, chiamati meteoroidi, di questa cometa.

I meteoroidi sono i membri più piccoli del sistema solare e hanno dimensioni variabili da quelle di grandi frammenti di asteroidi o comete a quelle di micrometeoroidi estremamente piccoli. Ogni volta che un meteoroide entra nell'atmosfera terrestre, crea un breve lampo di luce in movimento nel cielo, chiamato meteora.

Oltre ai meteoroidi, ci sono asteroidi, comete, lune e pianeti e tutti questi corpi celesti sono mantenuti nelle rispettive orbite dalla gravità del Sole. Se siete interessati all'astronomia, allora dovreste sapere come funziona il nostro sistema solare per capire da dove provengono tutti quegli eventi spettacolari ed emozionanti.

Come esplorare il sistema solare?

Per incoraggiarvi a esplorare il sistema solare, abbiamo preparato un'offerta speciale su una delle nostre app più spettacolari: Solar Walk 2. Dal 27 al 30 novembre potrete acquistare Solar Walk 2 con uno sconto fino al 70%!

Solar Walk 2 diventerà il vostro planetario tascabile. Con l'aiuto di questa applicazione potrete esplorare senza fatica pianeti, asteroidi, comete e veicoli spaziali in tempo reale. È un'ottima app per adulti e bambini, astronomi dilettanti e neofiti, adatta sia a scopi educativi che di svago.

Inoltre, è facile e intuitiva da usare. Una volta aperta Solar Walk 2, visualizzerete un eccezionale modello tridimensionale del nostro sistema solare. L'app vi condurrà automaticamente attraverso lo spazio fino al Sole, l'enorme stella al centro del sistema solare. Per saperne di più su questa stella ardente, toccate l'icona "i" situata nell'angolo in alto a destra dello schermo. L'app vi mostrerà un'infografica, le informazioni principali, le missioni, gli eventi relativi a questo corpo celeste e la sua struttura interna. Per visualizzare altri corpi celesti, potete usare l'icona a forma di lente d'ingrandimento situata nell'angolo in basso a sinistra dello schermo, oppure semplicemente rimpicciolire il Sole usando le dita e toccando qualsiasi altro corpo.

Non perdete l'occasione di avere la vostra enciclopedia tascabile del sistema solare!

Il testo di credito:
Immagine di credito:Lamberto Sassoli
Solar Walk 2 logo

Solar Walk 2

Scarica su App Store
Get it su Google Play