Il cielo di questa settimana: suggerimenti per l'osservazione del cielo

~4 min
Il cielo di questa settimana: suggerimenti per l'osservazione del cielo

La fine di giugno offre agli osservatori tantissimi spettacoli da vedere nel cielo, a occhio nudo, con binocolo o con telescopio. Continua a leggere, per scoprire cosa succederà nel cielo questa settimana e ricevere alcuni consigli per l'osservazione.

Incontro ravvicinato con la Luna e l'ammasso Beehive

Questa settimana, dopo la luna nuova e l'eclissi solare anulare che forma un cerchio di fuoco, il nostro satellite tornerà nel cielo notturno. Ogni sera, salirà sempre più in alto nel cielo e apparirà appieno alla vista degli occhi.

Nel cielo notturno di martedì, 23 giugno 2020, la Luna passerà molto vicino all'ammasso di stelle bianche chiamato Beehive Cluster (noto anche come M44, NGC 2632 e Praesepe), nella costellazione del Cancro. In condizioni di visibilità favorevoli, quando il Cancro raggiunge il culmine, la M44 sarà visibile a occhio nudo come una piccola nube scura. Data la luminosità ridotta della Luna, non dovresti avere problemi nell'osservare le stelle dell'ammasso. Entrambi gli oggetti rientreranno perfettamente nel campo visivo del binocolo.

Per scoprire gli orari in cui la Luna e l'M44 sorgeranno e tramonteranno nel luogo in cui ti trovi, consulta l'app di osservazione delle stelle StarWalk 2.

La Luna si congiunge con le stelle più luminose

Da mercoledì a venerdì, ovvero dal 24 al 26 giugno, la Luna farà capolino nella costellazione del Leone. Nella notte di giovedì 25 giugno, potrai scoprire gli oggetti più luminosi della costellazione del Leone e una delle stelle più luminose del cielo notturno, Regolo (Alpha Leonis), in prossimità della Luna. Per gli osservatori dalla Terra, Regolo apparirà in modo eccezionale, ma in realtà si tratterà di un sistema stellare quadruplo con una magnitudine apparente di +1,35 composta da quattro stelle organizzate in coppie.

Durante il prossimo fine settimana, la Luna entrerà nella costellazione della Vergine e brillerà accanto a un'altra stella luminosa con una magnitudine apparente di +1,04: Spica. Nota anche come Alpha Virginis, la stella bianca Spica figura tra le venti più luminose di tutto il cielo notturno.

Giove, Saturno e M75

Hai già visto un punto luminosissimo brillare nel cielo orientale in direzione sud-est? Si tratta di Giove. A fine giugno, sorge circa due ore prima della mezzanotte e adorna il cielo fino all'alba. Il pianeta con gli anelli, Saturno, sorgerà circa 15 minuti dopo Giove. Questi giganti gassosi, adesso, si trovano l'uno accanto all'altro nella volta celeste e continueranno a stare vicini per tutto il 2020. Per gli osservatori dalla Terra, il re dei pianeti apparirà di colore bianco-argento, mentre Saturno brillerà con una luce giallognola. Sebbene Giove sia circa 15 volte più luminoso di Saturno, entrambi i pianeti sono abbastanza luminosi da essere facilmente visibili ad occhio nudi sotto cieli scuri e limpidi.

Usa il tuo binocolo o il tuo piccolo telescopio per scoprire un ammasso globulare di stelle chiamato Messier 75 (M75, NGC 6864) accanto a Giove e Saturno. Dovrebbe essere facilmente visibile sotto forma di piccola area sfocata sotto cieli scuri e limpidi.

Congiunzione tra Giove e Plutone

Se desideri provare a individuare Plutone nel cielo, la notte del 25 giugno sarà una buona occasione per farlo. Durante questa notte, Giove e Plutone avranno un incontro ravvicinato, passando a meno di 0°41′ l'uno dall'altro. Un piccolo telescopio o un buon binocolo ti permetteranno di vedere il pianeta nano a bassa luminosità. Per capire quale punto del cielo guardare per scoprire i pianeti, usa Star Walk 2, la guida all'osservazione del cielo.

Triangolo estivo

Il cielo di fine giugno mostrerà l'affascinante Triangolo estivo. Si tratta di un asterismo, un piccolo schema costituito da tre stelle luminose di tre diverse costellazioni: Altair nella costellazione dell'Aquila, Deneb nella costellazione del Cigno e Vega nella costellazione della Lira. Queste stelle bianche luminose sono le prime ad apparire nel buio cielo orientale. Esse formano un triangolo nel cielo che è visibile a occhio nudo. Vega è la stella più alta e più luminosa del trio. Altair occupa l'angolo in basso a destra del triangolo, mentre Deneb segna il vertice in basso a sinistra.

Gli osservatori dell'emisfero settentrionale potranno vedere il Triangolo estivo nel cielo notturno in qualsiasi momento dell'anno, ma l'estate boreale offre la visione migliore. Gli abitanti dell'emisfero meridionale vedranno una versione invertita dell'asterismo bassa nel cielo, con Altair in cima al triangolo e Vega e Deneb alla base.

Sciame meteorico "Bootidi di giugno"

Lo sciame meteorico Bootidi di giugno ha luogo tra il 22 giugno e il 2 luglio di ogni anno, con il picco di attività previsto per il giorno 27. Questo sciame meteorico viene quasi sempre ignorato dagli osservatori del cielo, poiché il suo tipico tasso orario zenitale (ZHR) è pari a 1-2 meteore all'ora in media ogni anno. Tuttavia, questo evento è noto perché occasionalmente dà sfogo a uno sciame di 100 meteore all'ora. L'ultima volta, il fenomeno si è verificato nel 1998.

Questo fenomeno è noto anche per le sue meteore luminose ed estremamente lunghe. Se hai in programma di osservare il cielo il 27 giugno, avrai la possibilità di vedere le Bootidi di giugno!

Segui le nostre notizie, per restare aggiornato in merito agli ultimi eventi astronomici!

Buona osservazione!

Il testo di credito:
Immagine di credito:Vito Technology

Star Walk 2 Free

Star Walk 2 Free logo
Get it su Google Play
Scarica su App Store